Il ‘chiagne e futte’ dei futur-libertini

Questa mattina, mentre lavoravo al computer ho acceso casualmente la tv per ascoltare i notiziari, e su la 7 nella trasmissione Omnibus c’erano il senatore Nania del Pdl e urso dei futur-libertini.
Ooh! Finalmente ho sentito parlare chiaro qualcuno del Pdl dicendo un po’ le cose come stanno davvero.
In genere ascoltiamo i futur-libertini che col sistema napoletano del “chiagne e futte” regolarmente dicono che la colpa della situazione politica attuale è di Berlusconi che ha “espulso il cofondatore del Pdl”, al che quelli del Pdl si limitano a rispondere che non è vero che la serpe sia stata espulsa, ma etc,etc,etc… Come a tentare di giustificarsi.
La qual cosa mi ha sempre lasciato perplesso.. perchè se nei dibattiti televisivi delle trasmissioni politiche ci fossi anch’io saprei molto bene come rispondere al sistema del chiagne e futte del napoletano bocchino e dei suoi amici.
Lo stesso primo futur-libertino per antonomasia Gianfrankstein è il primo ad usare quel penoso, vigliacco, sistema.
Ma Nania – al solito ritornello che imparano a memoria i futur-libertini la sera prima di andare a nanna con la loro sudicia coscienza, esposto questa volta da Urso, futur-libertino per eccellenza – ha risposto come avrei risposto io zittendo il piagnisteo vigliacco dell’interlocutore.
Che il cofondatore (come vuole impropriamente autodefinirsi lui) del Pdl si era messo a fare il controcanto di Berlusconi ormai da tempo un giorno sì e l’altro pure, come se fosse un acerrimo oppositore, criticando in continuazione l’operato del governo e i comportamenti di Berlusconi. Inoltre ha pure fatto notare al malcapitato urso (che in genere non si fa mettere all’angolo utilizzando un’astuzia pelosa), che un leader politico quale crede di essere Gianfrankstein, non si isola in un palazzo in un posto che esclude la partecipazione attiva alla vita del partito, per poi lamentarsi di esserne stato escluso.. perchè questo, aggiungo io, è il classico sistema napoletano del “chiagne e futte”..
Ma questo gli Italiani penso che l’abbiano capito e che l’abbiano ben chiaro.
Peccato che i vari politici del Pdl nelle tramissioni televisive non lo ricordino in continuazione ai futur-libertini, che via via, come cani al guizaglio di Gianfrankstein, gli vengono mandati contro.
Amen.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

Una risposta a Il ‘chiagne e futte’ dei futur-libertini

  1. Massimo scrive:

    Questi finioti sono tuti y giorni in tute le trasmisioni televisive e radiofoniche. Evidentemente devono cercare di far dimenticare il dato incontrovertibile del loro tradimento. perchè se è legitimo cambiare idea, non lo è far venire meno, con una manovra di palazo, una magioranza che gli Italiani avevano dato “per Berlusconi presidente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*