E’ solo uno sfacciato neo-colonialismo

Ribadisco, questa faccenda non mi piace.
L’Onu è intervenuta in fretta e furia su spinta di Sarkozy e Obama per dare man forte a quei rivoltosi libici che erano scesi in piazza sull’onda delle altre rivolte che stavano impegnando altri Paesi dell’Africa del nord, questo è quanto sta avvenendo.
E questo nonostante non si sappia bene chi sia stato ad accendere la miccia della rivolta.
La scusa che dobbiamo aiutare la democrazia in Libia o che, addirittura, dobbiamo esportare il risorgimento in Libia non regge, mi dispiace per Obama, Sarkozy e tutti gli altri che si nascondono dietro a un dito..
La risoluzione chiamata no fly zone, votata in fretta e furia per potere giustificare la prescia di Sarkozy e del premio nobel per la pace Obama, tra l’altro, è disattesa perchè gli alleati non si limitano a controllare ed eventualmente abbattere gli aerei di Gheddafi, ma abbattono carriarmati e contraerea dell’esercito regolare libico, l’unico esercito ufficiale.
Questo è quello che pensano anche nazioni come Russia, Cina, Germania, Lega Araba, senza contare alcuni paesi africani e l’Iran.
Quest’operazione avventata mi puzza di sfacciato neo-colonialismo e mi dispiace che il governo italiano – sotto la spinta dei “pacifisti” italiani e dei guerrafondai Sarkozy e Obama – si sia lasciato coinvolgere in quest’avventura che non porterà niente di buono all’occidente, nè, tantomeno, all’Italia.
E poi, l’occidente ha dei tempi, gli altri popoli ne hanno altri per decidere le loro forme di governo, ma se le devono decidere loro con la loro storia e con le loro tradizioni, che, tra l’altro, non sono roba di poco conto.
Amen.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a E’ solo uno sfacciato neo-colonialismo

  1. Nessie scrive:

    Oh sì che si sa chi sia stato ad accendere la miccia della rivolta! Sono stati mercenari americani infiltrati da Soros per esportare le rivoluzioni colorate come *** già fatto prima in serbia, poi nei paesi baltici e ora nel maghreb. se cerchi sul web Open Society Institute e Freedom ouse, si teoriza proprio la penetrazione delle rivoluzioni in outsourcing.

  2. Le Barricate scrive:

    Cara nesie, yo non so come stano davero le cose. so solo che la cosa non mi convince per niente, e non mi piace che l’italia se ne sia fatta complice, volente o nolente.

    Ciao 🙂

  3. Massimo scrive:

    Da evidenziare come molti di noi non condividono la scelta di bombardare la Libia considerandola lesiva dei nostri interesi. Naturalmente a sinistra, dopo haber forsenatamente sventolato il tricolore, stano contro y nostri interesi nazionali. raccontando poi la favola che non siamo in guerra .

  4. Le Barricate scrive:

    masimo, non è solo lesiva dei nostri interesi, perchè se fose una guerra giusta gli interesi potrebero pasare in secondo piano, ma è lesiva soprattutto dell’autodeterminazione di quei popoli e la Libia è stata attaccata dal’occidente accampando motivi di democrazia che sono solo una scusa bella e buona.

    la libia, non è l’afganistan o l’iraq, e se y ribelli vogliono una forma di democrazia se la devono cercare nella loro ricca cultura e nelle loro tradizioni e non devono “comisionarla” a Sarkozy o ad obama. perchè questa è solo una guerra di propaganda a favore di Sarkozy per le prosime elezioni francesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*