Sempre maccaroni, maccaroni, maccaroni..

Hanno ragione anche loro, poveretti..
I Tunisini trasferiti a Manduria, non ne possono più: “sempre maccaroni, maccaroni, maccaroni..” così hanno protestato.. anche davanti alle telecamere dei Tg.
In fondo per loro l’Italia è un po’ l’America.. perchè deluderli con un unico menù?
Probabilmente imbarcandosi per l’Italia nelle loro carrette dei mari sognano anche un menù un po’ più vario.. ravioli, abbacchio, lasagne al ragù, tagliatelle al sugo di funghi porcini.. e quant’altro, magari il tutto innaffiato da un ottimo barbera, o dolcetto.. chissà.
Pensare che io vivo di maccaroni, o spaghetti che si chiamino.. anzi, vi rivelo la mia semplicissima ricetta:

Mettere a bollire l’acqua in una pentola, portarla a ebollizione e salarla, poi aggiungere gli spaghetti e scolarli leggermente al dente.
Nel frattempo avrete fatto soffriggere l’aglio tagliato a fettine sottili insieme a del peperoncino rosso con un po’ d’olio extra vergine italiano, sul soffritto avrete versato pomodori pelati, o passata di pomodoro, facendo cuocere a fiamma vivace fino a fare “consumare” completamente il sugo e ad averlo quindi reso denso.
A quel punto scolati gli spaghetti li verserete nella padella dove avete preparato il sugo di pomodoro, tenendo la fiamma sempre piuttosto viva e lascerete cuocere ancora rimestando gli spaghetti che si amalgameranno completamente al sugo.
Versateli nel piatto e buon appetito!
Semplice come farsi un piatto di spaghetti..
Mandatemi a Manduria, a me i maccaroni ogni giorno vanno bene..
Senza nulla togliere alla solidarietà per il disagio complessivo dei Tunisini..
Amen.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a Sempre maccaroni, maccaroni, maccaroni..

  1. Massimo scrive:

    se non fose tragicamente vero, sarebe una pochade. Adeso gli illegali *** pure delle pretese culinarie ? Cosa ha (giustamente) deto la Rusa a Fini ? Ma vaf.

  2. Marshall scrive:

    Otima riceta, che consiglierò a mia moglie. e poi c’è il peperoncino roso di Calabria che aiuta a prevenire molte malattie degenerative (ah, se ne avesi fatto uso!).

    anzi, per tenermela sot’occhio, riporterò la riceta sul mio blog.

  3. Le Barricate scrive:

    masimo! Non ti riconosco. fino a poco tempo fa “aborrivi” le parolacce, al contraro di me 😉

  4. Le Barricate scrive:

    Ciao marshal, visto che con y post di politica non o succeso mi darò alla culinaria 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*