La dittatura ‘buona’ ha vinto

No, tranquillizzatevi, non sto con i dittatori nord-africani, ma non sto neppure con gli pseudo-liberatori.
Oggi Gheddafi è stato ucciso, ma non illudiamoci, quella contro Gheddafi è stata la guerra di una dittatura contro un’altra.
La dittatura delle nazioni occidentali, Francia in primis, e a seguire, Usa, Inghilterra, Germania e Italia, contro la dittatura di Gheddafi.
La dittatura dei Paesi “civili” che si autodefiniscono anche buoni, contro la dittatura dei Paesi che chiamiamo “sottosviluppati” solo perchè hanno un’altra cultura, diversa dalla nostra, ma plurimillennaria anch’essa.
La dittatura della cultura occidentale contro le altre dittature che non si assogettano ai canoni della visione che abbiamo noi della civiltà.
La dittatura dei più forti contro la dittatura casereccia.
La facile dittatura vuota di Facebook e Twitter che abbaglia i popoli con una volatile democrazia inconsistente.
La dittatura “liberatrice” che uccide gli altri dittatori lasciando i Paesi liberati alla mercè delle bande armate delle religioni e dei fondamentalismi.
La dittatura di chi non riesce, mai, a non uccidere, anche barbaramente, il proprio nemico.
Amen.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a La dittatura ‘buona’ ha vinto

  1. Nessie scrive:

    o scrito anch’io più o meno le stese cose.

    lì per lì o pensato che almeno ci *** risparmiato la solita tragica farsa del Proceso alla Corte dell’aja. Poi rifletendo, o pensato che l’hano amazato proprio per quello: sapeva trope cose delle potenze occidentali, perciò avrebe usato quella corte come vetrina per raccontarle. così per costoro, meglio morto che procesato.

  2. Le Barricate scrive:

    Adeso farano la pantomima dell’inchiesta per verificare come si sarebero svolte le cose.

  3. Massimo scrive:

    Forse c’è un refuso nel secondo capoverso quando citi Sadam invece, penso, di Ghedafi . 🙂

  4. Le Barricate scrive:

    hay ragione, l’ho correto, grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*