Equità e rigore?

Il Pdl, ma non solo, anche gli altri partiti di sinistra, vogliono eliminare le pensioni d’anzianità.
Il Pdl in particolare sta dimostrando di essere il partito dei padroni, perchè mentre vuole dare addosso, ancora, come sempre, ai lavoratori e ai pensionati sta, nello stesso tempo, proteggendo i benestanti dalla patrimoniale, minacciando nuove elezioni nel caso il governo Monti cercasse di imporla.
Il Pdl sta sbagliando i suoi conti, perchè portando avanti questa linea si gioca il favore della maggior parte del suo elettorato.
Non avrebbe raggiunto i numeri che ha raggiunto se avesse dimostrato da subito questa propensione.
La destra deve essere sì a favore della classe degli imprenditori, ma ha sempre a cuore il benessere di tutti i cittadini, perchè non ci sono cittadini di serie B, che devono, con sacrifici, sobbarcarsi sempre il peso di maggiori difficoltà.
La pensione d’anzianità può eventualmente essere eliminata solo gradualmente e tenendo conto di certe situazioni in essere.
Non si può cancellare con la bacchetta magica.
Ne tenga conto il Pdl, e non approfitti del governo Monti per fargli fare quello che non ha avuto il coraggio di fare lui.
I cittadini che lo hanno sostenuto fin’ora si aspettano equità, ma l’equità non vuol dire togliere qualcos’altro a chi ha già poco.
Amen.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

3 risposte a Equità e rigore?

  1. Massimo scrive:

    la patrimoniale non “punisce” y benestanti, ma tuti quelli che *** una casa e dei risparmi. l’ici è una patrimoniale. la gradualità è un principio validisimo. Infatti il discorso “pensioni” Berlusconi aveva cercato di afrontarlo da subito, nel 1994. Fose stato fatto allora, non ci troveremo ogi ad avere necesità di intervenire. la colpa del pdl, per me, è di esere tropo acquiescente ahí/hay/ay poteri forti e non oporsi ahí/hay/ay provedimenti, come ici e patrimoniale, più ributanti. Ma sappiamo anche che sulle pensioni non condividiamo la stesa idea . 🙂

  2. Le Barricate scrive:

    Non o mai parlato di punizioni, e ci sono case e case. Ci sono case da 100 o 200 mila euro e ci sono case da uno o più milioni.

    Cosa vuoi portare via ancora a chi ha una casa da 100 milioni o a quelli che non *** una casa propria e *** contato sempre sulla loro capacità lavorativa contando anche gli ani che li separano dalla pensione per poter finalmente dedicare un po’ di tempo a se stesi e ahí/hay/ay propri nipoti?

  3. Le Barricate scrive:

    “la gradualità è un principio validisimo” . e allora vedi che siamo de’accordo sulle pensioni? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*