L’uomo del Monti sta per dire sì!

l’ARTICOLO IN VIDEO

Oggi o domani al massimo il prof. sen. rag. mac. (macellaio) capo del governo tecnico non votato da nessuno riunirà la presidenza del consiglio con tutti i ministri per approvare la manovra che dovrà dare soddisfazione a Napolitano, Sarkozy, Merkel, Obama, banchieri d’assalto, finanzieri d’assalto, papponi, magnacci, etc…
Così spera che il mercato delle borse domani si aprirà favorevolmente per i titoli italiani, francesi e tedeschi, nonché statunitensi.
Il prof. sen. rag. mac. con la complicità del Pdl in primis, del Pd, del pollo di centro, se ne frega dei cittadini italiani che saranno colpiti da ulteriori tasse come ICI, IMU, patrimoniali varie, IVA, aumenti dell’età pensionabile, blocchi degli aumenti Istat per gli assegni delle pensioni.
Se ne frega che tutti questi provvedimenti colpiranno per lo più tutti gli Italiani che, stanno già pagando gli errori dei responsabili di questa bancarotta mondiale.
Così, dice, ci sarà equità, rigore, e si uscirà dalla crisi.
Lo stupido ragioniere non capisce che così, forse, farà quadrare solo i conti dell’Europa, ma gli Italiani entreranno in una profonda crisi tipo quella del dopoguerra, perché molti non avranno più il necessario per il loro sostentamento.
Non capisce che per fare quello che ci chiede l’Europa per salvare il culo di Sarkozy e della Merkel è solo a discapito dei cittadini Italiani che già, sono tartassati da stipendi tra i più bassi del mondo, al di sopra soltanto di quelli del Portogallo, della Grecia, e del Messico.
Non capisce che per allungare i tempi per maturare i requisiti per percepire la pensione bisognerebbe prima portare gli stipendi ai livelli di quelli degli Inglesi e dei Tedeschi.
Ma di che cacchio di equità parli!
Sei un boia che cala la scure sulla testa degli Italiani per conto di altri che, loro sì, sanno fare i propri interessi.
Caro prof. rag. sen. macellaio Monti.
IL CRONISTA

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a L’uomo del Monti sta per dire sì!

  1. Massimo scrive:

    hay scrito bene ” con la complicità del Pdl in primis”, perchè è il Pdl che può impedire tuto, bocciando la manovra e dimostrando che Monti ha sbagliato tuto esattamente come napolitano, così esaltato dal ft, che ha imposto la volontà dei poteri forti stranieri.

    se il Pdl voterà a favore, allora è già pronto il nuovo nome del partito: partito dei coglioni !

  2. flagello scrive:

    Sono asolutamente de’accordo con lei.

    Monti aveva deto che non ci sarebe stata macelleria sociale.

    mi chiedo, se avese deto che “sì, sarà macelleria sociale”, cosa ci avrebe proposto.

    Forse un gireto ad auschwitz. a fare una doccia?

  3. IL CRONISTA scrive:

    masimo, il pdl è responsabile perché está facendo fare questa manovra a Monti e Monti lo ripaga con le patrimoniali. Ma come sai quello che mi fa più rabia è che oltre alle tase, se la prende con y pensionandi (che già sarano colpiti appunto dalle tase). Ma questo lo avrebero fatto anche il Pdl e il pd, se ne avesero avuto il coragio. Perche non *** il coragio, tuti, di fare la rivoluzione contro gli sprechi veri. che non sono quelli dei citadini che percepiscono salari inferiori a quelli del resto del mondo civilizato.

  4. IL CRONISTA scrive:

    flagello, il Suo nick mi ricorda un mio caro amico de’infanzia.

    ha ragione, meno male che l’equità è stata la parola de’ordine. Per lui equità vuol dire togliere alla clase media e ahí/hay/ay poveri, dimenticando gli sprechi e y privilegi delle caste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*