Lui poteva non sapere

Share: Condividi
Condividi

“Sono incazzato e deluso! Sono stato tradito! Mi costituirò parte civile!”
Più o meno queste le parole del capo dell’ex Margherita alla notizia data dai tg nazionali del furto di tredici milioni dalla cassa del partito.
Povero Rutelli, tradito dal segretario amministrativo, che li avrebbe turlupinati tutti, compresi quelli che avevano manifestato dei dubbi sull’allegra gestione dei soldi ricevuti per i rimborsi elettorali, ma che alla fine avevano lasciato perdere. Tanto che sarà mai? In fondo sono appena tredicimilioni di euro!
Sarà davvero così, non voglio manifestare i tanti dubbi che affiorano nella testa di molti, anche dal Pd, oltre che dagli ex margheritini. Il ladro, alla fine, risulterà soltanto Lusi che pare avere ammesso di avere conprato case compresa una casetta piccolina in Canada e fatto alcuni affarucci. Gli altri, naturalmente saranno tutti puliti, compreso il primo responsabile del partito..
Infatti l’unico politico che è stato processato dai magistrati “Perchè non poteva non sapere!” di alcuni fatti avvenuti nella sua azienda megagalattica è stato Berlusconi. Ma ciò non ci stupisce più di tanto, conoscendo la perfetta iniquità della giustizia italiana.
In fondo la questione che mi interessa evidenziare non è tanto questa del furto nell’ambito del partito.
La questione che mi interessa evidenziare invece è che Monti ha pensato di risollevare le sorti dell’Italia succhiando il sangue ai pensionati da 1000 euro al mese e ai cittadini tutti, ritardando età pensionabile e robe varie, e mettendo ulteriori accise, oltre a quelle che già paghiamo a partire da quella sulla guerra in Abissinia, insomma spremendo il solito limone, quello costituito dai poveri comuni mortali che non hanno mai ricevuto un cacchio dallo stato, ma hanno sempre dovuto dare, soldi, lavoro, sudore, aspettative.
Ma nemmeno per un momento gli è venuto in testa che gli sprechi non sono stati i diritti di civiltà acquisiti dai lavoratori, bensì gli sprechi costituiti, anche – e in questo caso ne abbiamo un ottimo esempio – dai rimborsi elettorali milionari (in termini di euro) elargiti così abbondantemente a gente a cui non servono affatto per rappresentare i cittadini, tanto che se li rubano uno con l’altro per i propri sporchi affari privati.
Vergognati Monti! Sei ancora a tempo a fare una bella retromarcia e restituirci i diritti da cittatini, da lavoratori e da pensionati che ci state togliendo, e rifarti facilmente con i veri sprechi che invece pare tu voglia continuare a sostenere.
Ma è come parlare al vento…
Il più pulito di voi c’ha la rogna!
E poi ti lamenti che siamo incazzati con te?
IL CRONISTA

Share: Condividi
Condividi
IL CRONISTA

About IL CRONISTA