Corsa a ostacoli per anziani lavoratori


Visualizza questo video su YouTube

 

Col governo Monti si inaugurerà anche una nuova specialità olimpionica: quella della corsa a ostacoli per lavoratori anziani.
La specialità consiste nel dover superare tutti gli ostacoli che il governo dei tecnici mette davanti ai poveri cristi che hanno dovuto iniziare a lavorare negli anni sessanta, da ragazzini, a pochissimi anni dalla fine di una guerra che aveva dato fondo alle piccolissime risorse economiche dei cittadini lavoratori, contadini o operai che fossero, nel caso ce ne fossero state.
Bene! A questi cittadini lavoratori – che spesso hanno potuto raggiungere solo la terza media per mancanza di possibilità economiche da parte delle loro famiglie, e che se hanno sentito il bisogno di un po’ di cultura in più hanno dovuto, poi, iscriversi a qualche corso di studi serale rubando il tempo alla sera e addormentanosi sull’autobus nel tragitto tra il lavoro e la scuola – il governo dei tecnici, per non abbassare il livello medio degli sprechi delle caste abituate a tenori di vita tipo Bukingam Palace, come detto, aggiunge ostacoli ad ostacoli alla vita lavorativa e alla vita da pensionati, nel caso quest’ultima sia raggiunta.
Il lato stuzzicante di questa nuova specialità olimpionica è che i cittadini che – nonostante tutte le difficoltà che la vita ti mette davanti quotidianamente – riuscissero a intravvedere il traguardo di una già di per se misera pensione, si trovano davanti improvvisamente una ministra del lavoro che ti sposta questo traguardo, allontanandolo ancora un po’ e poi ancora un po’, sperando che nel frattempo la corsa della vita ti faccia schiattare prima di raggiungerlo.
Il premio è l’azzeramento dello spread, che naturalmente al lavoratore non servirà più, ma servirà eccome alla casta.
Però mentre compie questa azione la ministra piange, e allora il lavoratore pensa: “Però, che brava persona che è questa qua. Che sensibilità!”
E in cuor suo non può che ringraziarla.
Credo che questo pensino Berlusconi, Bersani, Casini e tutti i loro accoliti, che hanno messo in mano a Monti la scure del boia.
IL CRONISTA

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

Una risposta a Corsa a ostacoli per anziani lavoratori

  1. Maria GRAZIA scrive:

    Ciao, è vero, che alcuni lavoratori,han faticato a prendere, la terza media, io ho provato a dare ripetizioni storia geografia, scienze 25, anni a donne e uomini che avevano già 40,anni. So alcuni di loro malgrado le difficoltà, quanto impegno, mettevano………Per poi qualcuno adesso essere vicinissimo alla pensione, e vedersela allontanare. Tu pensa invece la laureata, che asina èèèèèèèèèèè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*