La lotta dei Greci, la resa dei Romani

Guarda il video di questo articolo su YouTube


Letto così il titolo potrebbe fare pensare a una bella pagina di storia antica. Quando i Greci e i Romani dettavano la civiltà, la cultura e le leggi ai Popoli.
Giulio Cesare è stato il primo fautore dell’Europa unita esportando architettura, leggi e ordine, i Greci sono stati i primi a mettere un po’ d’ordine nel pensiero dell’uomo e a dare un po’ di significato all’esperienza terrena.
Invece no! Purtroppo qui si parla solo dei Greci e dei Romani contemporanei. Tutta un’altra storia.
Cambiano le epoche, cambiano le civiltà, e non credo che nel cambio l’umanità ci abbia gudagnato.
Ieri la Grecia è stata messa a ferro e fuoco (purtroppo invano, per il momento, visto che il governo è riuscito ad approvare il decreto “salva Grecia”…) dal popolo che non voleva cedere al ricatto europeo, a costo del default, agitato sempre come spauracchio, dalle civiltà dominanti in questa epoca: La Germania che aveva già provato ad assumere il comando dell’Europa con Hitler, e la Francia che ci aveva già provato con Napoleone.
Ci sono riuscite, invece, dopo un bel po’ di anni, con la culona tedesca e col sarko-nano francese.
Ma i Greci, anche se solo quelli contemporanei, almeno ci hanno provato e continueranno a provarci, a non rimanere schiacciati dal giogo che gli è stato imposto. Il giogo che serve a spezzare futuro, gambe, braccia ai comuni cittadini, per permettere alle caste di continuare a vivere come se niente fosse.
Gli Italiani invece, ormai, siamo degli asinelli che rimangono attaccati dove vuole il padrone. Non scalciamo neppure più, rassegnati ed assuefatti al fato crudele.
Non c’è Monti, nè Fornero, nè Cancellieri, che ci faccia scuotere dal torpore, neanche quando se ne vengono fuori con le loro uscite offensive nei confronti della povera gente che, al contario di loro, non appartiene ad alcuna casta..
Ma cosa ci vuole agli Italiani per farli risvegliare?
Deve tornare Berlusconi, che è l’unico a cui sono vietate le frasi alla Monti, alla Fornero, alla Cancellieri, per farvi incazzare subito?
Ma povera, davvero povera, Italia… se gli Italiani sono questi!

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

6 risposte a La lotta dei Greci, la resa dei Romani

  1. Bisqui scrive:

    gaetano,

    non o trovato nulla di anomalo sul castello. mi mandi per email come firmi y post o che nome e ruolo ti sei dato per il culturista?

  2. Bisqui scrive:

    scusa, o scrito culturisma ma volevo dire Cronista

  3. Massimo scrive:

    Noi stiamo ancora bene. Gli ani di Berlusconi ci *** regalato un bel margine di sopravivenza, anche se Monti e la Fornero stano facendo di tuto per eroderlo.

  4. IL CRONISTA scrive:

    Ciao masimo, sono pasato da te e o visto con piacere che hay dato la stesa mia chiave di letura al’argomento 😉

  5. IL CRONISTA scrive:

    o.t. bisqui, o trovato il problema, nel mio blog potevo postare sia come il cronista che come redazione, quando posto come redazione, il castello, chisà per quale motivo strano, mi confonde con la redazione di quel’altro sito (di cui non voglio fare publicità) e reindiriza a quel sito.

  6. Bisqui scrive:

    perchè l’agregatore non fa il controllo del blog e dell’autore ma estrapola la firma diretamente dal’articolo. Quindi se al “cronista” ci sono tizio, Caio e Sempronio che scrivono troverai sul castello, asociati agli articoli che provengono dalle barricate, tizio, Caio e sempronio.

    e’ stato fatto per dare riconoscimento agli autori.

    Nel tuo caso esendoci già una Redazione (come firma) l’asociazione è stata fatta con quel’indirizo.

    Ora se ti firmerai come Cronista asociando tuti gli articoli allo steso autore, al prosimo agiornamento troverai tuto a posto come dovrebe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*