L’Italia di Schettino e di Celentano


Guarda il video su YouTube
Non c’è niente da fare, l’Italia è questa!
Dopo l’interesse provocato dal caso del capitano che abbandona la nave, ora il caso del predicatore folle.
Celentano, lo abbiamo già detto in molte occasioni, ha assolutamente il senso dello spettacolo nel sangue. Ha cantato e canta delle belle canzoni. Insomma è un personaggio. Anche un bel personaggio, aggiungerei.
Ma l’errore che fanno tutti – sia quelli che gli danno i soldi per fare un suo spettacolo dentro il festival di Sanremo, sia quelli che scambiano lo spettacolo offerto dal cantante, come il discorso di un messia o di un esaltato, secondo i punti di vista – è quello di dargli, un grande peso specifico.
No! Così facendo diamo ragione a chi, da fuori, ci vede col luogo comune dei soliti spaghetti pizza e mandolino, navigatori alla Schettino e santoni alla Celentano.
Ormai non ce lo ricordiamo più, ma nella nostra storia abbiamo avuto ben altri navigatori e ben altri pensatori.
Perciò, lasciamo agli spettacoli di Celentano la dignità di spettacoli, ma non facciamoli assurgere alla dignita dei pensieri di un pensatore.
IL CRONISTA

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

2 risposte a L’Italia di Schettino e di Celentano

  1. Massimo scrive:

    su Celentano ha scrito bene ieri Veneziani che così concludeva: “adriano che canta accende il cuore. Celentano che parla spegne il cervello.” .

  2. IL CRONISTA scrive:

    e’ solo spetacolo, a volte anche bello, non dobiamo caricargli un peso magiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*