No pensioni? No art. 18? No party!


Guarda il video su YouTube
In effetti il titolo doveva essere molto più lungo, ma non si può. E’ la regola dei titoli. Devono essere succinti e rappresentativi al massimo di quello che è il contenuto degli articoli o dei film, delle canzoni, o dei libri che siano.
Altrimenti doveva essere: “No pensioni, no articolo 18, no sovranità popolare, no pausa caffè, no dignità dei comuni cittadini che volete sempre tartassare a dispetto del significato stesso dell’esistenza su questa terra? Allora anche no alle Olimpiadi, che sono un simbolo nobile della stessa umanità!”.
Il governo Monti ha fatto una cosa giusta, non ha presentato la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020, probabilmente perchè pressato dall’opinione pubblica che è in fase pre-rivoluzionaria.
Ma non l’ha fatto per fare una cosa giusta, altrimenti non l’avrebbe fatta.
Ha fatto la cosa giusta perchè le Olimpiadi dovrebbero essere il simbolo della nobiltà dell’umanità, e in questi periodi, di nobiltà, nell’umanità, ce n’è ben poca, quando si riducono le società, le famiglie, gli individui, i padri di famiglia, alla disperazione e, forse peggio, alla rassegnazione di essere nati per condurre una misera vita da servi dei padroni rappresentati dalle caste parassite che dissipano i frutti del nostro lavoro.
Ma Monti questo non lo sa, non lo capisce, lui è l’esecutore, mandato dalla Casta.
IL CRONISTA

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

2 risposte a No pensioni? No art. 18? No party!

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    complimenti.

    yo lo pensavo, Lei lo ha deto.

  2. IL CRONISTA scrive:

    Perfeta simbiosi! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*