Mai più con chi si è sporcato le mani!

Mai più con chi si è sporcato le mani!

2 aprile 2012
By


Mai più con chi si è sporcato le mani col governo Monti/Fornero. Mai più!

Qualcuno potrà pensare che questo astio contro il governo derivi da qualche nostro problema personale.
In parte è così e in parte no.
Ma dei nostri problemi personali non abbiamo mai fatto delle crociate.
Il problema vero è che non capiamo come il centro destra sia completamente appiattito con questo governo, il centro sinistra col Pd, apppiattito anch’esso, anche se fa un po’ di scena come la Cgil (non la Fiom), contro i lavoratori.
Perchè hai voglia di dire che i provvedimenti presi contro i pensionati, i pensionandi, le nostre donne madri di famiglia e il cittadino medio comunque, servono a fare sì che L’Italia esca dalla crisi e prenda la strada dello sviluppo. Ma sviluppo de che?
Quando un lavoratore è tartassato sulla vita (età pensione) – magari dopo che è stato licenziato da una piccola ditta perchè ormai prossimo alla pensione e questa gli si allontana – e spremuto nel portafogli, a che cavolo gli serve lo sviluppo dell’Italia visto che si rende benissimo conto che lo sviluppo è stato avviato sulle spalle dei suoi sacrifici?
Probabilmente i politici pensano che i lavoratori siano del tutto deficienti, e forse è davvero così, se è vero che accettiamo tutto questo soltanto mugugnando un po’. Io voglio credere ancora nella riscossa dei cittadini contro questo governo boia mandato dai parassiti castaioli che, peraltro, non si vergognano neanche un po’ a continuare a sostenerlo, con dichiarazioni da presa per il sedere ai lavoratori. Tipo Angiolino Jolie Alfano: “Noi lavoriamo per il futuro dei lavoratori!”.
Ma quale cazzo di futuro, Angiolì?
Un futuro di lavoro forzato a vita, e a pane e acqua?
Ma vaffambrodo, Angiolì!
Mai più con chi si è sporcato le mani con questo governo! Mai Più!
IL CRONISTA

 

Tags: , , , , , , , , ,

3 Responses to Mai più con chi si è sporcato le mani!

  1. susy
    3 aprile 2012 at 19:00

    Bisogna ricordarsene alle elezioni di questi farabutti ladri opportunisti venduti corrotti!
    mandarli a casa magari senza stipendio e senza pensione esattamente come fanno loro oggi appoggiando l’altra casta che si autoproclama la salvatrice di questo smembrato paese.

  2. susy
    3 aprile 2012 at 18:55

    Caro Duce,

    Il debito pubblico sfiora i tre milioni di miliardi, scandaloso per una potenza del mondo (ma quale potenza?).

    Eppure allora la tua Italia malgrado le ingenti spese che sostenevi per le nostre colonie: Libia, Albania, Etiopia e Somalia, tu, quadravi il bilancio a pareggio e nel 1926 sbalordivi il mondo con due miliardi di attivo.

    Eppure l’operaio, il pensionato, l’impiegato non conoscevano cartelle di tasse, il commerciante non aveva registri IVA, Mod. 740, IRPEF, ILOR, Tasse sulla salute, ICI, eccDefiniva i suoi redditi a trattazione privata con gli uffici fiscali, concordando modeste tasse che venivano pagate in sei rate.

    Con te nacquero la “previdenza sociale”, gli “assegni familiari”, i premi per i figli nati, i “sussidi per gli anziani”, le strade, le reti fognarie, le scuole, le case popolari, le bonifiche, l’opera maternità infanzia, le colonie elioterapeutiche, le colonie marine, ecc, ecc

    Avevamo la pace sociale, morale, la tranquillità, la dignità di Patria e l’orgoglio di essere ITALIANI.

    Ed ora non ti rivoltare nella tomba, abbiamo solo tangenti, mafia, droga, ex democristiani, ex socialisti, ex comunisti, ladroni, criminali di tutte le specie, feccia e carogne.

    Caro Benito ci manchi tanto.
    Da lassù prega per noi affinché l’idea che ci hai lasciato trionfi.

    Ti saluto romanamente.

    Tuo italiano fedele

  3. 2 aprile 2012 at 18:04

    Questo Pdl e Alfano (vittima sacrificale) sono ormai impresentabili. Sono convinto che dopo le amministrative ci sarà un gran fermento per riposizionarsi in vista delle politiche. E allora potremo votare, pur con tanti dubbi, lo schieramento (perchè spero che ci saranno ancora schieramenti contrapposti) più lontano dalla sinistra e più vicino alle nostre aspirazioni e ideali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 5 = 13

Ultimi Articoli

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

aprile 15th, 2014

Tralascio di parlare degli altri ospiti della trasmissione Piazza Pulita del Formigli, come Scalfaro[...]

Libri: Il Cronista

Libri: Il Cronista

aprile 11th, 2014

In questo saggio di Gaetano Rizza scritto in modo impeccabile e con un ritmo tale da non far staccar[...]

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

aprile 7th, 2014

Mi direte... allora ben vengano i TROLL anche in tv. No! I TROLL già non li sopporto nei Social, fig[...]

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

aprile 1st, 2014

Quindi ripeto la domanda del titolo: "Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?" Il Moviment[...]

M5S tra Front National e lista Tsipras

M5S tra Front National e lista Tsipras

marzo 25th, 2014

Ma Italiani non ancora pronti per questi discorsi, a loro continuate a dargli da mangiare COMUNISTI,[...]

Renzi fa l’aumento in busta a elettori Pd

Renzi fa l'aumento in busta a elettori Pd

marzo 17th, 2014

Ma non basta, l'asino casca ancora, perché neppure i co.co.co o come si chiamino.. forse qui.pro.quo[...]

Il Movimento 5 Stelle si ispira all’autoritarismo?

Il Movimento 5 Stelle si ispira all'autoritarismo?

marzo 10th, 2014

Perché pensate che la Boschi sia più libera di voi? Oppure vorreste eguagliare le prodezze dentali d[...]

Per non dimenticare, a proposito di Euro.

Per non dimenticare, a proposito di Euro.

marzo 7th, 2014

Molti non sanno o fanno finta di non sapere o non capire cosa è successo agli Italiani con l'euro. V[...]

Dall’Utopia all’autismo politico

Dall'Utopia all'autismo politico

marzo 3rd, 2014

ormai gli si dava addosso senza ritegno, buttandoli per strada senza stipendi né pensioni, col plaus[...]

E’ provato, il Pd utilizza i troll nei social-network

E' provato, il Pd utilizza i troll nei social-network

marzo 1st, 2014

Quindi sappiate che quando in un social-network incontrate un troll probabilmente è un piddino, e qu[...]

Ho votato per espulsione senatori M5S

Ho votato per espulsione senatori M5S

febbraio 27th, 2014

Ebbene io penso che per scoprire l'America sono occorse migliaia di anni e il coraggio e la determin[...]

Ognuno ha i suoi leader, c’è chi preferisce il tandem Debenedetti-Berlusconi

Ognuno ha i suoi leader, c'è chi preferisce il tandem Debenedetti-Berlusconi

febbraio 25th, 2014

Tenetevi i vostri riti, le vostre liturgie, la vostra chiesa. Io sono ateo, in quel senso, sono avul[...]

La cassa disintegrazione

La cassa disintegrazione

febbraio 21st, 2014

Un'altra cosa però molti lavoratori non si erano mai sognati, quando avevano iniziato a lavorare da [...]

Come mi sarei comportato al posto di Grillo

Come mi sarei comportato al posto di Grillo

febbraio 20th, 2014

Resta il fatto che più si è criticati dai sostenitori del regime, dai collaborazionisti, dai mastrap[...]

Chi vince primarie Pd governa e non ci sono c****

Chi vince primarie Pd governa e non ci sono c****

febbraio 14th, 2014

Senza questi trucchetti del gioco delle tre carte, e senza un Napolitano, visto che non c'era più la[...]

Caso Marò, India gioca con l’Italia come il gatto col topo

Caso Marò, India gioca con l'Italia come il gatto col topo

febbraio 10th, 2014

L'Italia dei governi del barzellettiere Berlusconi, di Napolitano che complotta con Monti il quale c[...]

M5S, perché prestare fianco a mistificatori?

M5S, perché prestare fianco a mistificatori?

febbraio 3rd, 2014

i 5S si ricordino che loro non sono una Sabina Guzzanti che può dare pubblicamente della "pompinara"[...]

Violenza, sessismo, alla camera della Boldrini contro deputata 5S

Violenza, sessismo, alla camera della Boldrini contro deputata 5S

gennaio 30th, 2014

Sono arrivati a picchiare la parlamentare del M5S Loredana Lupo (Dambruoso di Scelta Civica) e non h[...]

Fornero, Monti & C. eliminato altri tabù passati inosservati

Fornero, Monti & C. eliminato altri tabù passati inosservati

gennaio 25th, 2014

Ancora complimenti, quindi, Fornero, Monti, Pdl, Pd (compresa la Triplice) & C. Come ci avete scassa[...]

Continuavano a farsi infinocchiare da matrimoni gay e non gay

Continuavano a farsi infinocchiare da matrimoni gay e non gay

gennaio 24th, 2014

non possiamo più cadere in queste trappole meschine da gentaglia che continua a prenderci in giro ce[...]

In Primo Piano

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati Dai diritti acquisiti ai diritti scippati

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati. E io potevo permettermi, quindi, di pensare di pretendere qualcosa in più dalla società che non fossero solo diritti, per esempio un’Etica.
Un’Etica che oggi siamo costretti a non ricercare più (se non richiamarsi ognuno alla propria)

Riflettore

Ma è così strano passare da An a M5S? Ma è così strano passare da An a M5S?

Ma è così strano passare da An a M5S? Dirò di più: il mio sostegno, oggi, al M5S lo considero una naturale prosecuzione della mia antica militanza ad Alleanza Nazionale, l’An che credevo più pulita di tutti gli altri partiti.

Il Punto

La parabola dei fottitori e dei fottuti La parabola dei fottitori e dei fottuti

Cultura

IL CRONISTA

IL CRONISTA

Guarda il video su Youtube “IL CRONISTA” è autore anche: dei seguenti siti: – GENTE IN MOTO – Il Poeta di Genova – Genova Musica e delle seguenti canzoni:

Articoli per mese

Ricevi le News

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner


E’ uscito “IL CRONISTA” il libro di Gaetano Rizza


Il libro è un rifacimento del primo libro dell'Autore (La sinistra ce l'ha piccolo, il leader), riprende infatti tutto il libro precedente con l'aggiunta dei capitoli più attuali che arrivano alla fine del governo di centro-destra e l'inizio del governo Monti.
Il libro si potra acquistare in tutte le librerie e in tutte le maggiori librerie online.
Qui un link per poterlo acquistare online.

PREFAZIONE

Cinquecento pagine di storia del mondo, dal governo Prodi al governo Monti, passando per Berlusconi e la crisi economica.
“Un’epopea” scritta da un cronista del mondo, con amarezza, rabbia e ironia, partendo da destra per poi, alla fine, cimentarsi in un rischioso sorpasso a sinistra della sinistra stessa, senza perdere mai di vista il traguardo finale: la dignità dell’uomo, a prescindere.
La Costituzione italiana, secondo l’Autore, dovrebbe iniziare con le parole: “L’Italia è una Repubblica fondata sulla dignità dei lavoratori”.
Ma questa idea della società - secondo la classe dirigenziale italiana, mondiale e inconcepibilmente anche, ormai, secondo la gente comune – pare essere un optional che non può appartenere alle civiltà, nel terzo millennio dell’era cristiana.

Diventa un Sostenitore di IL CRONISTA

Powered by AlterVista