Bollettino della rivoluzione n° 3


Grillo non è un politico, E’ UN DEMAGOGO! Ma meno male Sig. Napolitano! Che i politici abbiamo visto di che pasta sono fatti. BUFFONI!

LA DEMAGOGIA A VOLTE NON è UN DIFETTO, MA PUò ESSERE LA SCOSSA D’INIZIO PER LA SVOLTA CHE TUTTI GLI ITALIANI DESIDERIAMO. QUINDI IO VOTO M5S

LE AMMINISTRATIVE SARANNO IL SEGNALE DELLA RIVOLUZIONE ITALIANA. I POLITICI DOVRANNO CAPIRE CHE DEVONO ANDARE A CASA E RESTITUIRE MALTOLTO

#GRILLO è UN COMICO SERIO, I POLITICI, I TECNICI, I CONSULENTI PAGATI A PESO D’ORO SONO DEI PAGLIACCI CHE IMPROVVISANO NEL LORO INTERESSE

AMMINISTRATIVE VOTARE #GRILLO NON PERCHè è LA SOLUZIONE DEL PROBLEMA ITALIANO, MA PERCHè TANTO VALE MEGLIO UN COMICO DEMAGOGO CHE I POLITICI

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

3 risposte a Bollettino della rivoluzione n° 3

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Oggi come oggi chi dice cose normali passa per rivoluzionario.

    Alla sua epoca anche Socrate era considerato un demagogo rivoluzionario: aveva dato origine alla filosofia razionale; però oggi non ci sarebbe il pensiero occidentale senza di lui.
    Era considerato demagogo rivoluzionario anche Cristo, e chissà quanti altri grandi uomini come lui…

    Dai, non vorremmo mica farci suggerire come pensare da un Napolitano qualunque!

    Io Grillo lo considera come un Pasquino: ti dice cose intelligenti contro il potere e magari ti fa anche ridere. Stiamo a vedere come si comporteranno i grillini, tanto per quello che abbiamo da perdere…

  2. IL CRONISTA scrive:

    Il paragone col Pasquino mi sembra molto azzeccato. Infatti non abbiamo niente da perdere e peggio di come siamo stati governati finora, è dimostrato, non è possibile.
    Cosa ne dici se dopo le elezioni, vadano come vadano, andassimo a proporci al M5S? ;))

  3. Gert dal Pozzo scrive:

    “Cosa ne dici se dopo le elezioni, vadano come vadano, andassimo a proporci al M5S? ;))”

    Sono troppo pigro, vai tu.
    Io ti voto.

    Ma se avete bisogno di un tesoriere sono disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*