Guerra al governo che ha in odio i lavoratori

Guerra al governo che ha in odio i lavoratori

28 maggio 2012
By
Share: Condividi
Condividi


Negli ultimi mesi abbiamo visto e sopportato di tutto.
Da governi eletti democraticamente che si fanno da parte per lasciare spazio ad altri che possano fare il lavoro sporco al posto loro, sperando in qualche modo di salvare il culo mentre qualcuno fa un mazzo tanto ai lavoratori.
A un governo che autorizzato da cotanta coalizione d’ex maggioranza ed ex minoranza compostasi per l’occasione di mazziarci, prende il compito affidatogli alla lettera comportandosi come, non un computer con una qualche intelligenza sia pur artificiale, ma come una semplice macchinetta calcolatrice del tipo a manovella degli anni sessanta/settanta.
Governo che è poco definire di merda, visto che una semplice macchinetta calcolatrice a manovella sarebbe anche più umana, perlomeno quando sbaglia.
L’unica considerazione che mi viene per logica è che quella macchinetta calcolatrice a manovella che risponde ai nomi di Monti e Fornero, per comportarsi in questo modo schifoso con i lavoratori è che ha avuto qualche trauma da bambino, non so, può darsi che da piccoli vedendo in qualche documentario sul lavoro qualche minatore uscire dalle miniere sporco e nero si siano impressionati e i genitori per non turbarli oltre abbiano detto loro che “No, state tranquilli, quelli sono lavoratori che nelle nostre case e nelle nostre famiglie non incontrerete mai!” e da quel momento Mariuccio ed Elsina se li sono messi in odio come qualcosa di brutto, sporco e cattivo.
Ma la vita con loro e con i lavoratori è stata crudele, perchè a un certo punto si sono, ci siamo, trovati gli uni di fronte agli altri, e loro dalla parte dei “belli, puliti e buoni” si sono potuti vendicare di quella brutta visione che gli abbiamo inflitto quando erano piccolini: la visione di un LAVORATORE.
Concludo dicendo che non lasciarsi sottomettere più, da parte nostra, è un dovere morale e civile.
Lo dobbiamo ai nostri lavoratori, pensionandi, pensionati e madri di famiglia.
HANNO VOLUTO LA GUERRA, E CHE GUERRA SIA!

IL CRONISTA

Share: Condividi
Condividi

Tags: , , , , ,

5 Responses to Guerra al governo che ha in odio i lavoratori

  1. Gert dal Pozzo
    28 maggio 2012 at 18:32

    Mi ricordi Geronimo.

  2. IL CRONISTA
    28 maggio 2012 at 21:40

    Pensa un po’ se ti ricordavo Pasquale ;)

  3. Gert dal Pozzo
    29 maggio 2012 at 11:39

    “Pensa un po’ se ti ricordavo Pasquale ;)”

    Una delle cose peggiori che possono capitare nella vita è ammettere che non si è capita una battuta.

    Geronimo è quel famoso guerriero capo indiano (apache se non sbaglio) che si era ribellato alle “giubbe blu” ed è un mito della ribellione contro i potenti affamatori.

    Ammetto di non aver capito… Pasquale chi cazzo è???

  4. IL CRONISTA
    29 maggio 2012 at 13:26

    Chi fosse Geronimo bene o male lo sapevo ;)
    In realtà la mia risposta comprendeva due battute, sceme, ma pur sempre battute:
    1° – Farti credere che non sapessi chi era Geronimo e quindi risponderti con un altro nome qualsiasi.
    2° – Pasquale è il personaggio di un famoso sketc di Totò: quello in cui lui prende delle botte per uno che l’haveva scambiato per un certo Pasqale. quando lo racconta a un suo amico, l’amico lo rimprovera dicendogli che non avrebbe dovuto prendersi delle botte così da uno sconosciuto, e Totò risponde: “E CHE ME FREGA, IO NON SONO MICA PASQUALE!!!”
    - Pazienza! Sarà per un’altra volta! :))

  5. Gert dal Pozzo
    29 maggio 2012 at 15:01

    In questo nostro illuminante dibattito ci ho trovato una morale: che ti chiami Pasquale o Geronimo, prenderai sempre una fraccata di botte.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − 2 =

Ultimi Articoli

Chiedo giustizia per mia sorella uccisa
La rovina del #M5S sono i capetti de noantri

La rovina del #M5S sono i capetti de noantri

giugno 14th, 2014

Ha ragione @beppe_grillo i #verdi europei sono come una fetta d'anguria: verdi fuori e rossi dentro.[...]

Sconforto piddino per la caduta di Livorno

Sconforto piddino per la caduta di Livorno

giugno 9th, 2014

Sconforto piddino per la caduta di Livorno[...]

Lo giuro solennemente!

Lo giuro solennemente!

giugno 5th, 2014

NON è INDISPENSABILE, FORSE, VOTARE PER M5S, IO STESSO QUANDO VOTO HO I MIEI DUBBI SACROSANTI, MA NO[...]

Sapete che c’è? Non è il M5S a stufare, ma i suoi elettori.

Sapete che c'è? Non è il M5S a stufare, ma i suoi elettori.

maggio 29th, 2014

Sapete che vi dico, pupazzi? Ma annatevene al bar all'angolo a fare, tutti, i CT della nazionale di [...]

Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto

Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto

maggio 26th, 2014

Ha vinto l'Italia della Repubblica, dell'Unità, di Debenedetti, degli Zucconi, dei Lerner, delle con[...]

Diretta streaming da piazza San Giovanni – Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014

Diretta streaming da piazza San Giovanni - Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014

maggio 23rd, 2014

Diretta streaming da piazza San Giovanni - Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014[...]

Elezioni europee, sbagliare è umano, essere deficienti no!

Elezioni europee, sbagliare è umano, essere deficienti no!

maggio 22nd, 2014

Sarò semplicemente uno dei milioni di cittadini extraparlamentari, incazzati, molto incazzati, con t[...]

Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l’unico da votare

Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l'unico da votare

maggio 20th, 2014

Ma non voterò ancora M5S perché desidero un uomo dei miracoli che sia ottimo in ogni occasione, no, [...]

Ebbene, faccio outing per il M5S (a sua insaputa).

Ebbene, faccio outing per il M5S (a sua insaputa).

maggio 16th, 2014

Sono d'accordo con loro. E a queste persone coraggiose dedico l'immagine che segue perché ognuno ha [...]

Ho visto! Piddini applaudire con le lacrime agli occhi Renzi e gridare “ANCORA!”

Ho visto! Piddini applaudire con le lacrime agli occhi Renzi e gridare "ANCORA!"

maggio 7th, 2014

Ho visto piddini che si prendono 20/30.000 € al mese e anche 100.000 umiliare i lavoratori a 1000€ a[...]

1° maggio (festa del lavoro) vietato dire è meglio lavoro per chi non ce l’ha che 80€

1° maggio (festa del lavoro) vietato dire è meglio lavoro per chi non ce l'ha che 80€

maggio 2nd, 2014

Volevo parlare anche delle reazioni del Pd, dei renziani soprattutto e della Picierno che se ne è us[...]

Il Pd ormai si propone come guardiano e garante del sistema

Il Pd ormai si propone come guardiano e garante del sistema

aprile 29th, 2014

E' il sistema della prepotenza, il sistema che divide la società tra furbacchioni e plebe. E coloro [...]

M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

aprile 27th, 2014

... Quindi non c'è scelta. Anche stavolta non ho nessun dubbio per chi votare, ci mancherebbe altro.[...]

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

aprile 15th, 2014

Tralascio di parlare degli altri ospiti della trasmissione Piazza Pulita del Formigli, come Scalfaro[...]

Libri: Il Cronista

Libri: Il Cronista

aprile 11th, 2014

In questo saggio di Gaetano Rizza scritto in modo impeccabile e con un ritmo tale da non far staccar[...]

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

aprile 7th, 2014

Mi direte... allora ben vengano i TROLL anche in tv. No! I TROLL già non li sopporto nei Social, fig[...]

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

aprile 1st, 2014

Quindi ripeto la domanda del titolo: "Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?" Il Moviment[...]

M5S tra Front National e lista Tsipras

M5S tra Front National e lista Tsipras

marzo 25th, 2014

Ma Italiani non ancora pronti per questi discorsi, a loro continuate a dargli da mangiare COMUNISTI,[...]

Renzi fa l’aumento in busta a elettori Pd

Renzi fa l'aumento in busta a elettori Pd

marzo 17th, 2014

Ma non basta, l'asino casca ancora, perché neppure i co.co.co o come si chiamino.. forse qui.pro.quo[...]

In Primo Piano

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati Dai diritti acquisiti ai diritti scippati

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati. E io potevo permettermi, quindi, di pensare di pretendere qualcosa in più dalla società che non fossero solo diritti, per esempio un’Etica.
Un’Etica che oggi siamo costretti a non ricercare più (se non richiamarsi ognuno alla propria)

Riflettore

Ma è così strano passare da An a M5S? Ma è così strano passare da An a M5S?

Ma è così strano passare da An a M5S? Dirò di più: il mio sostegno, oggi, al M5S lo considero una naturale prosecuzione della mia antica militanza ad Alleanza Nazionale, l’An che credevo più pulita di tutti gli altri partiti.

Il Punto

La parabola dei fottitori e dei fottuti La parabola dei fottitori e dei fottuti

Cultura

IL CRONISTA

IL CRONISTA

Guarda il video su Youtube “IL CRONISTA” è autore anche: dei seguenti siti: – GENTE IN MOTO – Il Poeta di Genova – Genova Musica e delle seguenti canzoni:

Articoli per mese

Ricevi le News

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner


E’ uscito “IL CRONISTA” il libro di Gaetano Rizza


Il libro è un rifacimento del primo libro dell'Autore (La sinistra ce l'ha piccolo, il leader), riprende infatti tutto il libro precedente con l'aggiunta dei capitoli più attuali che arrivano alla fine del governo di centro-destra e l'inizio del governo Monti.
Il libro si potra acquistare in tutte le librerie e in tutte le maggiori librerie online.
Qui un link per poterlo acquistare online.

PREFAZIONE

Cinquecento pagine di storia del mondo, dal governo Prodi al governo Monti, passando per Berlusconi e la crisi economica.
“Un’epopea” scritta da un cronista del mondo, con amarezza, rabbia e ironia, partendo da destra per poi, alla fine, cimentarsi in un rischioso sorpasso a sinistra della sinistra stessa, senza perdere mai di vista il traguardo finale: la dignità dell’uomo, a prescindere.
La Costituzione italiana, secondo l’Autore, dovrebbe iniziare con le parole: “L’Italia è una Repubblica fondata sulla dignità dei lavoratori”.
Ma questa idea della società - secondo la classe dirigenziale italiana, mondiale e inconcepibilmente anche, ormai, secondo la gente comune – pare essere un optional che non può appartenere alle civiltà, nel terzo millennio dell’era cristiana.

Diventa un Sostenitore di IL CRONISTA