La società deve cambiare

Non più padroni e schiavi

3 luglio 2012
By
Share: Condividi
Condividi


Le società sono sempre state impostate sul predominio di gruppi di persone su altre.
Questo perchè alcuni si sono arrogati il diritto di decidere cosa è bene per l’uno e cosa è bene x l’altro.
Naturalmente, visto che l’essere umano ha in sè anche egoismo, chi ha potuto decidere per gli altri, va da sè che per sè stesso si è tenuto privilegi e benefici di ogni tipo.
La mentalità con cui l’uomo è stata fatto crescere e progredire ha permesso tutto ciò in quanto siamo abituati a pensare che nella vita c’è anche chi può nascere per essere povero comunque, se non nasce in una certa area terrestre e in una certa area economica.
E nella stessa area terrestre ed economica in cui si possono avere molte probabilità di non morire di fame, si è comunque destinati, se non appartenenti alle “caste superiori”, a condurre una vita di lavoro e di sacrifici, quando non addirittura di privazioni e di stenti, lasciando per gli “amministratori” del nostro futuro ricchezze e vita sfarzosa, spesso non meritate, comunque senz’altro non meritate ai livelli che conosciamo.
Per questo la Rivoluzione degli Ultimi e dei Dimenticati deve avanzare verso l’obbiettivo di rendere tutti davvero uguali, e cioè che ognuno, indipendentemente dalla casta di appartenenza (che non avrà più motivo di esistere) dovrà avere le stesse opportunità di qualsiasi altro cittadino.
Poi ognuno andrà avanti con le proprie capacità che lo porteranno ad essere un dirigente, un amministratore o un Ultimo.
I dirigenti e gli amministratori non percepiranno mai emolumenti tali da far loro perdere di vista la realtà degli ultimi, e gli Ultimi avranno tutti uno stipendio minimo che gli garantirà una vita dignitosa.
Ipoteticamente, stando alle valute attuali, si potrebbe quantificare lo stipendio massimo per dirigenti e amministratori di €. 1.800 e uno stipendio minimo per gli Ultimi di €. 1.500.
In questo modo nessuno vivrebbe più sulle spalle degli altri e non ci sarebbero spese assurde per stipendi e pensioni da mille e una notte.
In questo modo, altresì, ognuno dovrebbe stare attento a come spendere ogni singolo euro, pur avendo assicurata una vita dignitosa, e i dirigenti/amministratori non succhierebbero sangue al popolo come parassiti. Cosa che attualmente avviene regolarmente.
Così tutti si ritornerebbe a fare una vita equa senza disparità che non possono più appartenere all’umanità nel 3° millennio dopo Cristo.
In questo modo non ci potrebbero più essere sprechi di nessun tipo nè favoritismi di alcun genere. Perchè chi prende il massimo dello stipendio (circa €. 300,00 in più degli Ultimi) avrebbe un impegno maggiore considerate le sue capacità. E in questo modo, ancora, sarebbe certo che chi si assume più responsabilità rispetto agli altri, lo farebbe anche e soprattutto per un vero interesse per la società, e non esclusivamente per sè stesso.
BASTA CON I PRIVILEGI E I LATROCINI.
SULLA TERRA NON CI SONO PIù PADRONI E SCHIAVI!

IL CRONISTA

Share: Condividi
Condividi

Tags: , , , , , , , ,

2 Responses to Non più padroni e schiavi

  1. 4 luglio 2012 at 06:28

    Caro Gaetano, con il tuo sistema si appiattisce tutto e si ferma il progresso umano. Perchè infatti, anche se sono più bravo devo pedalare di più se poi me ne viene in tasca pochissimo più di chi, per suoi limiti, pedala molto meno di me ? Non bisogna porre limiti a quello che si può avere, ma regole, poche, chiare, applicate, perchè emergano e incassino veramente i più capaci e meritevoli e non i più raccomandati e imbroglioni.

  2. IL CRONISTA
    4 luglio 2012 at 11:51

    Ciao Massimo, e gli Ultimi (per incapacità, per sfiga, per casi del destino, etc?) possono continuare a morire di fame o a suicidarsi come sta avvenendo ora perchè i “più meritevoli” (trote e margherite varie)cotinuino a vivere nello sfarzo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− 6 = 2

Ultimi Articoli

Chiedo giustizia per mia sorella uccisa
La rovina del #M5S sono i capetti de noantri

La rovina del #M5S sono i capetti de noantri

giugno 14th, 2014

Ha ragione @beppe_grillo i #verdi europei sono come una fetta d'anguria: verdi fuori e rossi dentro.[...]

Sconforto piddino per la caduta di Livorno

Sconforto piddino per la caduta di Livorno

giugno 9th, 2014

Sconforto piddino per la caduta di Livorno[...]

Lo giuro solennemente!

Lo giuro solennemente!

giugno 5th, 2014

NON è INDISPENSABILE, FORSE, VOTARE PER M5S, IO STESSO QUANDO VOTO HO I MIEI DUBBI SACROSANTI, MA NO[...]

Sapete che c’è? Non è il M5S a stufare, ma i suoi elettori.

Sapete che c'è? Non è il M5S a stufare, ma i suoi elettori.

maggio 29th, 2014

Sapete che vi dico, pupazzi? Ma annatevene al bar all'angolo a fare, tutti, i CT della nazionale di [...]

Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto

Europee: Pd 6 Italia 0, cappotto

maggio 26th, 2014

Ha vinto l'Italia della Repubblica, dell'Unità, di Debenedetti, degli Zucconi, dei Lerner, delle con[...]

Diretta streaming da piazza San Giovanni – Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014

Diretta streaming da piazza San Giovanni - Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014

maggio 23rd, 2014

Diretta streaming da piazza San Giovanni - Roma #VinciamoNoiTour 23/05/2014[...]

Elezioni europee, sbagliare è umano, essere deficienti no!

Elezioni europee, sbagliare è umano, essere deficienti no!

maggio 22nd, 2014

Sarò semplicemente uno dei milioni di cittadini extraparlamentari, incazzati, molto incazzati, con t[...]

Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l’unico da votare

Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l'unico da votare

maggio 20th, 2014

Ma non voterò ancora M5S perché desidero un uomo dei miracoli che sia ottimo in ogni occasione, no, [...]

Ebbene, faccio outing per il M5S (a sua insaputa).

Ebbene, faccio outing per il M5S (a sua insaputa).

maggio 16th, 2014

Sono d'accordo con loro. E a queste persone coraggiose dedico l'immagine che segue perché ognuno ha [...]

Ho visto! Piddini applaudire con le lacrime agli occhi Renzi e gridare “ANCORA!”

Ho visto! Piddini applaudire con le lacrime agli occhi Renzi e gridare "ANCORA!"

maggio 7th, 2014

Ho visto piddini che si prendono 20/30.000 € al mese e anche 100.000 umiliare i lavoratori a 1000€ a[...]

1° maggio (festa del lavoro) vietato dire è meglio lavoro per chi non ce l’ha che 80€

1° maggio (festa del lavoro) vietato dire è meglio lavoro per chi non ce l'ha che 80€

maggio 2nd, 2014

Volevo parlare anche delle reazioni del Pd, dei renziani soprattutto e della Picierno che se ne è us[...]

Il Pd ormai si propone come guardiano e garante del sistema

Il Pd ormai si propone come guardiano e garante del sistema

aprile 29th, 2014

E' il sistema della prepotenza, il sistema che divide la società tra furbacchioni e plebe. E coloro [...]

M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

aprile 27th, 2014

... Quindi non c'è scelta. Anche stavolta non ho nessun dubbio per chi votare, ci mancherebbe altro.[...]

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

La piazza di Formigli di pulito ha solo il titolo

aprile 15th, 2014

Tralascio di parlare degli altri ospiti della trasmissione Piazza Pulita del Formigli, come Scalfaro[...]

Libri: Il Cronista

Libri: Il Cronista

aprile 11th, 2014

In questo saggio di Gaetano Rizza scritto in modo impeccabile e con un ritmo tale da non far staccar[...]

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

Pina Picierno: anche i TROLL vanno in tv

aprile 7th, 2014

Mi direte... allora ben vengano i TROLL anche in tv. No! I TROLL già non li sopporto nei Social, fig[...]

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?

aprile 1st, 2014

Quindi ripeto la domanda del titolo: "Cosa può esserci di peggio di quello che abbiamo?" Il Moviment[...]

M5S tra Front National e lista Tsipras

M5S tra Front National e lista Tsipras

marzo 25th, 2014

Ma Italiani non ancora pronti per questi discorsi, a loro continuate a dargli da mangiare COMUNISTI,[...]

Renzi fa l’aumento in busta a elettori Pd

Renzi fa l'aumento in busta a elettori Pd

marzo 17th, 2014

Ma non basta, l'asino casca ancora, perché neppure i co.co.co o come si chiamino.. forse qui.pro.quo[...]

In Primo Piano

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati Dai diritti acquisiti ai diritti scippati

Dai diritti acquisiti ai diritti scippati. E io potevo permettermi, quindi, di pensare di pretendere qualcosa in più dalla società che non fossero solo diritti, per esempio un’Etica.
Un’Etica che oggi siamo costretti a non ricercare più (se non richiamarsi ognuno alla propria)

Riflettore

Ma è così strano passare da An a M5S? Ma è così strano passare da An a M5S?

Ma è così strano passare da An a M5S? Dirò di più: il mio sostegno, oggi, al M5S lo considero una naturale prosecuzione della mia antica militanza ad Alleanza Nazionale, l’An che credevo più pulita di tutti gli altri partiti.

Il Punto

La parabola dei fottitori e dei fottuti La parabola dei fottitori e dei fottuti

Cultura

IL CRONISTA

IL CRONISTA

Guarda il video su Youtube “IL CRONISTA” è autore anche: dei seguenti siti: – GENTE IN MOTO – Il Poeta di Genova – Genova Musica e delle seguenti canzoni:

Articoli per mese

Ricevi le News

Enter your email address:

Delivered by FeedBurner


E’ uscito “IL CRONISTA” il libro di Gaetano Rizza


Il libro è un rifacimento del primo libro dell'Autore (La sinistra ce l'ha piccolo, il leader), riprende infatti tutto il libro precedente con l'aggiunta dei capitoli più attuali che arrivano alla fine del governo di centro-destra e l'inizio del governo Monti.
Il libro si potra acquistare in tutte le librerie e in tutte le maggiori librerie online.
Qui un link per poterlo acquistare online.

PREFAZIONE

Cinquecento pagine di storia del mondo, dal governo Prodi al governo Monti, passando per Berlusconi e la crisi economica.
“Un’epopea” scritta da un cronista del mondo, con amarezza, rabbia e ironia, partendo da destra per poi, alla fine, cimentarsi in un rischioso sorpasso a sinistra della sinistra stessa, senza perdere mai di vista il traguardo finale: la dignità dell’uomo, a prescindere.
La Costituzione italiana, secondo l’Autore, dovrebbe iniziare con le parole: “L’Italia è una Repubblica fondata sulla dignità dei lavoratori”.
Ma questa idea della società - secondo la classe dirigenziale italiana, mondiale e inconcepibilmente anche, ormai, secondo la gente comune – pare essere un optional che non può appartenere alle civiltà, nel terzo millennio dell’era cristiana.

Diventa un Sostenitore di IL CRONISTA