Il famigerato Dr Polillo. Come Mengele?

Share: Condividi
Condividi


Mi dispiace dott. Polillo, sottosegretario all’Economia, dovermi rivolgere ancora a Lei in prima persona. Ma ho, come dire, la vaga impressione che Lei un po’ se le vada cercando.
Appena pochi giorni fa si era già reso impopolare persso il “popolino”, come voi ci considerate, per avere suggerito l’idea di diminuirci le ferie al governo al quale Lei appartiene, perchè ci ha spiegato che “gli Italiani lavorano poco”.
Già allora Le avevamo risposto che noi Italiani siamo considerati da voi, casta “nobile” della società, solo gente da maltrattare anche psicologicamente, e additata ai ns colleghi europei come la parte più malfamata del continente. E se ce ne fosse bisogno Le ricordo che, invece – se Voi foste appena capaci di considerarci ad uno a uno, magari cominciando dalle persone che conoscete in prima persona, come il vs salumiere, le vs persone di servizio, il vs idraulico di fiducia, i vs genitori che magari Vi hanno tirato su col loro sacrificio dei tempi di guerra per farvi studiare ed arrivare in qualche caso anche in posti di potere – gli Italiani sono un popolo di grandi lavoratori che ne hanno passate di ogni, spesso x responsabilità di chi li ha governati.
Si dimentica anche di dire ai ns colleghi Europei che siamo anche quelli meno pagati di gran lunga e quelli più tar-tassati. Un recente studio del quale sentirà notizia anche Lei oggi sui Tg, dice che la tassazione effettiva degli Italiani è del 55% che è in assoluto la tassazione più alta nel mondo intero. Anche se la tassazione apparente sembra del 47%.

Ma non basta, non contento, se ne esce ancora col fatto che agli italiani bisognerebbe togliere anche le feste patronali incorporandole ai Sabati o alle Domeniche..
E poi cosa si aspetta? Che gli Italiani in futuro la possano ricordare come un benefattore dell’Umanità come immagino si consideri anche la sua degna collega ministro del Welfare?
So che avete già avviato una Task Force per studiare tutti “i benefici” che la soppressione delle feste patronali porterebbe all’economia italiana che la vostra Casta “nobile” ha disastrato per poi farci pagare a noi i vostri stupidi errori di valutazione di sempre. E per farci anche pagare il pressapochismo e il tira a campa’ di tutti voi compresi tutti quelli che vi hanno preceduto.
Le suggerisco, caro sottosegretario, di non sperperare altri soldi ns per task force varie x studiare il sesso degli angeli, perchè di questo poi, alla fine, si tratta.
Pensi solo come si conviene a un essere del terzo millennio d.c.
Pensi che l’uomo non vive solo di materia: l’uomo è storia, filosofia, scienza.. e non ultimo è TRADIZIONE!
ci avete già tolto la dignità, ma Le ricordo che la partita non è ancora chiusa, e ci volete ancora ridurre ulteriormente ad animali da soma, a buoi…
Vergognatevi!
Le ricordo che, per Sua gentilezza nei miei confronti, abbiamo già avuto modo di parlarne direttamente di queste cose, è come sa ho apprezzato, e in quell’occasione, quando io le dissi che se ci fosse stato da rimproverarla ancora lo avrei fatto, Lei mi rispose che naturalmente lo sapeva perchè : “Ad ognuno il suo!”.. Ma “il mio” a me non fa vergognare..
Lei è sicuro di non vergognarsi del “suo”?
Non le viene in mente che visto che il vs lavoro di governo, con la complicità di ABC & C. viene ormai paragonato all’olocausto del terzo millennio nei confronti dei lavoratori, Lei potrebbe essere paragonato, in futuro, a un certo dott. Menghele?
Non glielo auguro.
Con la stima di sempre.

IL CRONISTA

Share: Condividi
Condividi

2 Responses to Il famigerato Dr Polillo. Come Mengele?

  1. Carmen scrive:

    Questi “furboni” li vorrei vedere con i piedi e le caviglie gonfie come ho in questo momento che sono appena tornata dal lavoro. Lavori pesanti da svolgere al caldo d’estate e al freddo d’inverno…Ho espresso più volte il mio pensiero riguardo al fine di questo maledetto governo e che, a mio parere prende forma sempre di più viste le stupidaggini che s’inventano questa “bella gente” che non fa un’emerita mazza tutto il giorno pensando solo a come rovinarci ulteriormente la vita, oltre a quello che già fanno tutti gli altri cervelloni che aimè abbiamo delegato per “curare” i nostri interessi di cittadini. Vogliono per caso tornare alla schiavitù? è quello lo scopo di tutti questi giri di parole e di intrallazzi con gli altri Stati ? Perchè non parlano chiaro guardandoci in faccia e non ci spiegano esattamente che caxxo vogliono ancora da noi? Io sono una donna e già la vita per è dura, lavorare fuori e a casa non è un divertimento. Inoltre quell’altra “brava donna” della Fornero ci ha messi in condizione di farci lavorare finchè non creperemo così ci togliamo dalle palle e non avremo quindi necessità di una pensione. Ora quest’altro genio Dott Polillo che vuole toglierci l’aria, il respiro, la meritata pausa dalla fatica di tutti i giorni. Le feste, e ferie, che gente come me aspetta come l’acqua per un’assetato nel deserto… Non esagerate Dottore dei miei stivali perchè piuttosto che morire di umiliazioni, stenti e lavoro venderemo cara la pelle e, non s’illuda, non solo la nostra…..

  2. IL CRONISTA IL CRONISTA scrive:

    Niente da aggiugere, a parte un po’ di prudenza da suggerirti in certe dichiarazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + = 7

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>