Ci stanno riciclando la Fornero

Ma i giornali i tg e Bonanni nonostante tutto fanno finta di credere alla buona fede della stronza, per non uscire dalla cerchia di coloro che godono di benefici dalla casta, in quanto castaioli da quattro soldi anch'essi.
Puack! Schifo!
Share: Condividi
Condividi


Dopo aver tenuto un po’ a freno la lingua – immagino solo perchè consigliata da qualcuno dei suoi familiari, non certo per gli insulti e le maledizioni che le hanno mandato i lavoratori, i pensionati, gli esodati e le madri di famiglia, ma avendo conunque trovato un degno sostituto in grado di sostituirla nei continui improperi contro i cittadini nella persona del sottosegretario dott. Polillo, che ha continuato a sparare cazzate come una mitraglia – la Fornero è riapparsa cercando, come sempre, di essere ruffiana con i giovani e questa volta ci prova anche con i lavoratori, ma solo, statene certi, per mettergliela nel di dietro ancora un po’. Infatti il leitmotiv della sua riapparizione è la busta paga degli italiani che è troppo carica di tasse facendo in modo che siamo i meno retribuiti al mondo e che, d’altra parte rende anche insostenibile per le imprese il costo del lavoro. Non manca naturalmente di dire anche che dobbiamo aumentare la produttività, perchè quella dei lavoratori italiani è molto bassa.
Chissà perchè, a queste parole, a me è subito venuto in mente che la stessa ministressa ci aveva apostrofati dicendo che abbiamo sempre pagato troppo poco per la nostra pensione e che quindi da adesso in poi si dovrà andare in pensione con il contributivo e non più col retributivo.
La cosa, naturalmente non aveva nessun senso, se si pensa che i nostri contributi sono sempre stati decisi da lorsignori governanti e tecnici, nonchè consulenti, insomma da tutti fuorchè dai diretti interessati che siamo noi, e che se i nostri contributi fossero stati bene investiti, invece di andare a far da capitale per immobili poi venduti a prezzi di favore a loro stessi castaioli e tecnici, i pensionati starebbero molto meglio e non sarebbero costretti ad andare a cercare qualcosa da mangiare nel fondo dei cassonetti dell’immondizia.
Vabbè, comunque adesso anche la ministressa ha scoperto che le trattenute dalla busta paga sono eccessive.. guarda un po’..
Ma noi sappiamo, perchè un detto popolare ce l’ha insegnato, che quando il diavolo ti accarezza è segno che vuole l’anima.
Mi domando quindi se il diavolo vuole l’anima.. la strega cosa vorrà mai ancora da noi? Visto che il culo glielo abbiamo già dato?
Ma i giornali i tg e Bonanni nonostante tutto fanno finta di credere alla buona fede della stronza, per non uscire dalla cerchia di coloro che godono di benefici dalla casta, in quanto castaioli da quattro soldi anch’essi.
Puack! Schifo!

IL CRONISTA

Share: Condividi
Condividi
IL CRONISTA

About IL CRONISTA