Carissimi Romney e amici di centro-destra


(Questo video è visualizzabile anche su YouTube)
Tutti gli esseri che nascono devono poter vivere decorosamente, anche i più incapaci, perchè non sono nati di propria iniziativa, perchè non siamo un mondo di animali e, non ultimo, perchè costano di più alla società da indigenti o delinquenti che se gli fosse dato uno stipendio minimo comunque.
Non tutti i meno abbienti si possono catalogare nella categoria degli incapaci o dei parassiti, perché ci sono uomini che pur essendo delle ottime persone fanno una vita da fame perché non sono furbi o cattivi abbastanza. Questi non devono vivere col 10% lasciato loro, come briciole, dai pescecani del mondo che si tengono per sè il 90%
Ribadisco quello che dico da sempre: la differenza tra chi guadagna poco e chi guadagna schifosamente troppo è immensa. Per questo ci sono i ladri.
La differenza deve essere minima per potere essere una società civile che non sia basata soprattutto sull’ingordigia. Non ci sarebbe più delinquenza. E comunque per i veri parassiti e delinquenti esistono sempre le galere nelle quali mantenere la gente a costi ben più alti che dando loro un salario minimo garantito, se questo è quello che volete.

IL CRONISTA
Carissimi Romney e amici di centro-destra

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

3 risposte a Carissimi Romney e amici di centro-destra

  1. Massimo scrive:

    La differenza non deve essere a priori “minima”, ma dettata dalla differente capacità e merito. E può essere anche importante. 🙂

  2. IL CRONISTA scrive:

    Mi dispiace, la specie umana non deve essere divisa tra “pesci piccoli” e “pescecani”. Questa divisione è alla base della criminalità sia dei pesci piccoli che, e soprattutto, dei pescecani.

  3. Silvio scrive:

    il problema è che le politiche “redistributive” creano molti più indigenti di quelli che vorrebbero aiutare, la lotta alla povertà è più importante dell’essere tutti uguali e da questo punto di vista Romney è certamente meglio di Obama; poi è una questione di opinioni, però resta il fatto che nei paesi dove ci sono tanti poveri ci sono pochi ricchi, viceversa dove ci sono pochi poveri ci sono tanti ricchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*