Irresponsabilmente vostra, Fornero


Ogni giorno, ma direi di più.. ogni ora, i ministri e il capo stesso di questo esecutivo si distinguono sempre di più per la loro irresponsabilità nelle dichiarazioni che rilasciano alla stampa ma anche e soprattutto per l’irresponsabilità delle loro azioni/manovre.
Ieri i mezzi d’informazione ci hanno messo al corrente di altre perle di saggezza dei ministri.
Comincio col riferire quella del ministro degli interni Cancellieri: “Nei prossimi mesi sappiamo già che ci saranno forti tensioni nel Paese con relative forti manifestazioni e sommosse popolari, perché è normale che quando ci sia una crisi economica come quella che sta colpendo le famiglie ciò accada…”. E aggiunge con aria soddisfatta di quella che pensa “A me non la si fa”: “Ma noi ce l’abbiamo uno strumento per controllarle: l’arresto differito, e io sono intenzionata ad utilizzarlo”.
L’arresto differito se non sbaglio è l’arresto per riconoscimento dietro fotografie o video per scontri dovuti alle partite di calcio. Per mezzo del quale, i poliziotti, a tavolino, procedono all’individuazione degli ultras resisi responsabili di qualche atto di violenza che, individuati con una certa probabilità, vengono prelevati dalle loro case e arrestati.
Mi sembra molto giusto che i poveri cristi che vanno a manifestare davanti ai palazzi del potere, anche con veemenza -perchè la situazione drammatica lo richiede – vengano considerati e trattati alla stregua di teppisti da partite di calcio.
A nome dei disoccupati giovani e anziani, degli esodati, dei pensionati, delle madri di famiglia, io la ringrazio, ministro Cancellieri. La ringrazio per la considerazione.
Ma ieri, grazie alla trasmissione Ultima Parola di Gianluigi Paragone (al quale riconosco un grande coraggio nell’affrontare questi argomenti) abbiamo anche visto un pezzetto di video nel quale una rimbambita ministro del lavoro confessa candidamente, anche se non ce n’era alcun bisogno, che lei non era preparata per occupare tale ministero e ha accettato solo perché glielo ha chiesto San Mario Monti. Sua vecchia conoscenza.
Non ce n’era bisogno che lo confessasse, cara ministra.
E’ evidente in tutto ciò che fa e che dice, ministra.
Lei è la rappresentazione plastica della cantonata che ha preso Monti scegliendola, e lui stesso lo è della cantonata che ha preso Napolitano nell’affidargli l’incarico… con la responsabilità di tutti gli altri.
A fare quadrare i conti tagliando teste degli Italiani, e non degli amministartori che ci hanno portato allo sfacelo, è semplice, addirittura demenziale.
Il primo analfabeta preso per strada che non sa perchè sta al mondo, che non ha nozioni, nè cognizione di storia, di filosofia, di arte, e che abbia soltanto una certa pratica di tabellina pitagorica tipo due più due potrebbe fare meglio e magari senza errori di calcolo come è avvenuto, invece, per lei.
Lei in un Paese serio non sarebbe neppure stata messa a fare la maestra d’asilo per paura che menasse ai bambini, visto che è nel suo dna prendersela coi più indifesi.
Non si può trasferire la teoria e la spocchia di una come lei al governo di un Paese. E’ irresponsabile!
Fermiamo questo scandalo!
Ma fermiamolo!

IL CRONISTA
Irresponsabilmente vostra, Fornero

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

5 risposte a Irresponsabilmente vostra, Fornero

  1. Armanda Pasello scrive:

    Dopo un Berlusconi, non potevamo aspettarci un Lincoln…con una sinistra debole perchè era “più comodo così”..e x “comodo” io l’intendo a banda larga!! ,,se tu mangi x 2, io voglio mangiare x 4…Mannaggia, quante delusioni!

  2. Gert dal Pozzo scrive:

    Grande Gianluigi Paragone!
    Ha messo in piedi la più bella trasmissione della Rai, speriamo che duri.
    Pazzesco Monti!
    E’ riuscito ad essere il peggior* primo ministro della storia d’Italia, speriamo di togliercelo dai maroni al più presto.

    * ma se devo essere sincero non so se ha fatto più danni lui o Prodi…

  3. IL CRONISTA scrive:

    Infatti Armanda, la sinistra ha fatto il Pilato della situazione, perchè dedole e perchè le faceva comodo far fare il lavoro sporco agli altri, come la dx.

  4. IL CRONISTA scrive:

    Sì Gert, lo trovo un po’ troppo rockettaro, ma l’unico che vede i problemi con gli occhi del popolo tartassato. Su Monti & Company sarebbe bello poterci mettere una pietra sopra ;-))

  5. Nauseato. scrive:

    Andate a votare come me il referendum di Rifondazione Comunista per abrogare la controriforma Fornero sulle pensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*