Ilva esplosiva


(Il video è visualizzabile anche su YouTube)
La magistratura blocca la produzione dell’Ilva di Taranto in nome della salute dei cittadini. Lodevole e apprezzabile l’interesse per la nostra salute.
Di conseguenza si bloccano anche, automaticamente, gli stabilimenti dell’Ilva a Genova (e in altri posti) per mancanza di arrivo di manufatti da Taranto.
Davvero encomiabile tutto ciò perchè è vero che la salute dei lavoratori e dei cittadini in generale venga al primo posto…
Ma è vero che la salute deve essere al primo posto nella scala dei valori, ma è anche, e soprattutto, vero, che non c’è salute dei lavoratori se manca il lavoro.
Tantopiù che la stessa magistratura non si è preoccupata allo stesso modo di tutelare la salute dei lavoratori che erano stati esodati perchè prossimi alla pensione e si sono ritrovati, a causa della riforma delle pensioni senza stipendio e senza neanche pensione.
O non avere reddito e di conseguenza condurre vita da indigenti è considerato salutare?
Può essere una teoria salutista anche questa.
Ma confesso che non capisco bene tutta la storia.. So solo che la situazione è esplosiva.
Se qualcuno volesse aiutarmi a comprendere, sono qui!

IL CRONISTA
Ilva esplosiva

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a Ilva esplosiva

  1. Massimo scrive:

    Evidentemente le nostre sensibilità non sono poi divenute così distanti, visto che anche io questa mattina ho scritto sull’Ilva. Anche io vorrei capire perchè, dopo tutti questi anni, si è scatenata la caccia all’inquinatore, togliendo il lavoro proprio in un periodo dove, più che mai, le alternative mancano.

  2. Gert dal Pozzo scrive:

    dunque… vediamo se ho capito il tuo punto di vista…

    La magistratura ha chiesto gli arresti per i dirigenti ILVA che non si sono preoccupati della salute dei cittadini tarantini.
    Ma neanche la Fornero & Co. si è preoccupata della salute dei cittadini pensionati o pensionandi.
    Perciò la magistratura per essere coerente dovrebbe arrestare anche la Fornero & Co.
    Giusto? Ho capito bene?

    ok, lancia un appello che lo sottoscrivo subito.

  3. IL CRONISTA scrive:

    Infatti, Massimo, il periodo non era proprio dei più favorevoli per queste battaglie, quando già la gente non sa come andare avanti. Ma ci sono ragioni pro e contro… naturalmente.

  4. IL CRONISTA scrive:

    Gert, hai capito benissimo! Addirittura oltre le mie intenzioni. Ottimo :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*