Berlusconi: Il governo Monti? A mia insaputa!


Il 2/4/2012 avevo scritto il post che segue che va giusto bene per oggi, visto che Berlusconi fa finta che tutto quello che è avvenuto da un anno a questa parte sia avvenuto “A sua insaputa”:

Mai più con chi si è sporcato le mani col governo Monti/Fornero. Mai più!
Qualcuno potrà pensare che questo astio contro il governo derivi da qualche nostro problema personale.
In parte è così e in parte no.
Ma dei nostri problemi personali non abbiamo mai fatto delle crociate.
Il problema vero è che non capiamo come il centro destra sia completamente appiattito con questo governo, il centro sinistra col Pd, apppiattito anch’esso, anche se fa un po’ di scena come la Cgil (non la Fiom che invece si ribella), contro i lavoratori.
Perchè hai voglia di dire che i provvedimenti presi contro i pensionati, i pensionandi, le nostre donne madri di famiglia e il cittadino medio comunque, servono a fare sì che L’Italia esca dalla crisi e prenda la strada dello sviluppo. Ma sviluppo de che?
Quando un lavoratore è tartassato sulla vita (età pensione) – magari dopo che è stato licenziato da una piccola ditta perchè ormai prossimo alla pensione e questa gli si allontana – e spremuto nel portafogli, a che cavolo gli serve lo sviluppo dell’Italia visto che si rende benissimo conto che lo sviluppo è stato avviato sulle spalle dei suoi sacrifici?
Probabilmente i politici pensano che i lavoratori siano del tutto deficienti, e forse è davvero così, se è vero che accettiamo tutto questo soltanto mugugnando un po’. Io voglio credere ancora nella riscossa dei cittadini contro questo governo boia mandato dai parassiti castaioli che, peraltro, non si vergognano neanche un po’ a continuare a sostenerlo, con dichiarazioni da presa per il sedere ai lavoratori. Tipo Angiolino Jolie Alfano: “Noi lavoriamo per il futuro dei lavoratori!”.
Ma quale cazzo di futuro, Angiolì?
Un futuro di lavoro forzato a vita, e a pane e acqua?
Ma vaffambrodo, Angiolì!
Mai più con chi si è sporcato le mani con questo governo! Mai Più!

IL CRONISTA
Berlusconi: Il governo Monti? A mia insaputa!

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

5 risposte a Berlusconi: Il governo Monti? A mia insaputa!

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Caro Cronista, come darti torto?

    Come sai io non sono mai stato un berlusconiano, semmai è vero il contrario.
    Però rendiamoci conto che rischiamo di cadere dalla padella di Monti alla brace di Bersani…

    Dando per scontato che saremo governati da Bersani o da Berlusconi tu cosa preferiresti?

  2. IL CRONISTA scrive:

    No, non lo so! Mi resta da capire cosa tu fossi. O forse non lo eri nella misura in cui non lo ero io? Ovvero doverlo essere perché baluardo contro questa sinistra? In mancanza di una destra sociale?
    Tra Bersani e Berlusca? Ho comunque promesso di non stare mai più con chi si è sporcato le mani con questo governo.

  3. Gert dal Pozzo scrive:

    Ma dai, che c’entro io?
    Ho sempre considerato Berlusconi alternativo alla nascita di una destra seria, pragmatica, onesta, sociale, laica, repubblicana e presentabile che avrebbe portato gran beneficio agli italiani. Proprio per questo motivo dare spazio al Berlusca ha voluto dire togliere ossigeno a qualcosa di nuovo e di meglio.
    Berlusconi è un affarista non un politico di destra, e non potrebbe neanche esserlo: in Italia la destra non esiste.
    Questo, naturalmente, secondo me. E non sono uno che non sbaglia mai. In ogni caso abbiamo parlato del passato; guardiamo al futuro.

    Con la leggi che ci sono o si favorisce una parte o si favorisce l’altra parte. E le parti sono Berlusconi o Bersani.

    Nessuno ci impedisce di votare M5S; io l’ho già fatto ed anche tu, penso, e possiamo rifarlo. Ma serve solo a mandare a casa qualche ladrone, non a governare.

    Alle prossime politiche che si fa? La mia premessa di non essere un Berlusconiano serviva solo per arrivare ad una considerazione: è meglio votare persone oneste (M5S) o è meglio votare CONTRO un partito illiberale? Me lo domando, tutto lì.

  4. IL CRONISTA scrive:

    Allora, se tu sei stato tra coloro che hanno dato spazio a qualcosa di nuovo e di meglio non votando B. in che modo lo sei stato oltre a non votarlo? Votando chi?
    Meglio comunque votare sempre per qualcosa in cui si creda, e sempre contro i disonesti anche se questo si facesse solo per un semplice, mero, calcolo 😉

  5. Gert dal Pozzo scrive:

    Vabbè… mi arrendo. Tanto c’è tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*