Report e Berlusconi liquidano la Fornero


Sì, un grazie lo devo anche a Berlusconi, col mal di pancia che ciò mi procura.
L’ex presidente del consiglio con la sua dichiarazione di sfiducia al governo in pratica ha dato un calcio nel sedere a Monti e a tutti i suoi ministri tecnici. Ministri tecnici del rigore nei confronti dei pensionati che la stessa sera in cui venivano mandati a casa, inconsapevoli, andavano a sfoggiare le loro mogli impermanentate coi collier, Rolex, calzini di seta e scarpe da migliaia di euro, alla parata dei personaggi che presenziano la Prima della Scala che non aspettano altro che questa occasione per mostrare al mondo quanto loro sono importanti per il mondo, Valeria Marini et similia compresi.
Un grazie quindi glielo devo, ma non di più, e non dimentico che lui, Alfano, Casini e Bersani (senza parlare di Fini che non ne vale neppure la pena), hanno goduto come dei ricci per un anno mentre ci facevano massacrare dai loro boia, ognuno nella propria specialità.
Non voglio neppure parlare del fatto che dall’indomani, le dichiarazioni dei soliti untori Casini, Fini, Bersani, hanno ripreso a versare fiele su Berlusconi come se non fosse passato neppure un giorno da quando avevano smesso, e tutto questo con il solo scopo di tagliarsi le palle facendo alzare lo spread per dimostrare che loro sono gli statisti e Berlusconi no.
Infatti tanto sono statisti che i due tapini viaggiano da sempre con percentuali da prefisso telefonico (cit. Almirante) e tutti e tre insieme si ritrovano nelle stesse identiche condizioni di un anno fa, senza che loro abbiano fatto niente.
Ma devo citare la trasmissione di Milena Gabanelli, Report, che, a distanza di un paio di settimane da quando aveva fatto fuori l’Idv di Di Pietro, ieri ha massacrato senza pietà la Fornero, la quale ha dimostrato tutta la sua imbecillità al confronto col giornalista che la intervistava, sia per il tono con cui tentava di rispondere alle domande, sia perchè si è visto chiaramente che è perfettamente inconsapevole delle sue azioni al governo, tanto da fare dubitare a moltissimi che hanno visto la trasmissione che la stessa sia stata messa di proposito al governo, data la sua stupidità.
Perchè sappiatelo, nessuno meglio di uno stupido che si crede intelligente può fare del male.
I mercati (pompati dagli untori di casa nostra) reagiranno male, c’è da giurarci, alla prospettiva di un ritorno del Berlusca.
Io stesso, nel mio piccolo, reagisco male al pensiero di un governo con lui, lo ammetto. Ma la mia reazione non cambia al pensiero di un governo con Bersani o Monti-bis.
Per la situazione italiana forse un Grillo è addirittura troppo poco..
Forse meglio l’esercito.

IL CRONISTA
Report e Berlusconi liquidano la Fornero

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

8 risposte a Report e Berlusconi liquidano la Fornero

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Condivido tutto…
    Vorrei sottolineare due cose però:
    – la prima è che corriamo il paradossale rischio di rimpiangere Monti. Aspetta che arrivi Bersani….
    – la seconda è che ho l’impressione che il prossimo quinquennio sarà molto peggio di quello appena passato ma molto meglio di quello che verrà dopo.

  2. IL CRONISTA scrive:

    Capisco che può essere davvero il futuro infernale che paventi. Ma Bersani e Vendola devono pur tenere conto dei loro elettori.. anche loro moriranno di fame. Comunque non rimpiangerò mai i tecnici incapaci 😉

  3. Carmen scrive:

    Sono andata a cercarmi il filmato di Report e non ho parole. Mio nonno non è mai andato a scuola ma a far di conto non lo fregava nessuno a differenza di questi plurilaureati ignoranti come capre, insensibili al dolore altrui perchè viziati dalla vita e dalle carriere facili “guadagnate” evidentemente con titoli diversi dalla competenza,la capacità, la morale e il senso della giustizia.

  4. Gert dal Pozzo scrive:

    boh… secondo me Bersani e Vendola dei loro elettori se ne strafottono. Non è che sono fatti con una pasta diversa da quella degli altri politici.
    Comunque staremo a vedere. Io sono pessimista su questa coppia, naturalmente spero di sbagliare.

  5. IL CRONISTA scrive:

    Carmen, niente da aggiungere a quello che hai detto tu. Rimane solo da dire che i tg non parlano di queste cose.

  6. IL CRONISTA scrive:

    Gert, questa coppia non può andare avanti per più di tre mesi

  7. Nauseato. scrive:

    Si liquida da sola.
    Avete visto come, appena ripresa dalle telecamere, atteggia il visino a bei sorrisetti di convenienza o annuisce col capo alle parole di Monti? Avete notato la sua mimica quando parla di qualcosa di altamente drammatico per i cittadini? Vi sembra appropriata?
    Avrà capito che era un Ministro del Governo e che il tutto non fosse un evento tipo grande fratello?

  8. Nauseato. scrive:

    Voterò PPE: partito populista europeo. Se i responsabili” progressisti ce l’hannno coi poulisti, viva i populisti.
    Io sò che sono compagno, comunista, conservatore, da tagliarmi le ali e, se significa tutto ciò, sono populista.
    Piuttosto: avete, come me, firmato il Referendum per abrogare la controriforma Fornero^?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*