La conferenza stampa dell’essere perfettissimo

ditomedio-monti2
Ieri il capo del governo uscente ha fatto la sua conferenza stampa.
Cosa dire? Perfetto, nel suo aplomb…
Mai un’espressione del viso fuori misura, con tutti i suoi ministri in prima fila ad adorarlo e ad annuire incessantemente a ogni fuoriuscita di ogni frase detta sempre a mezza bocca per non rovinarsi l’estetica.
Ma una cosa sono le movenze, le posture del corpo e della dentiera, altra cosa è il magma di merda che ribolle dietro il suo viso che è secondo per oscenità solo a quello della sua adorata ministra delle stronzate Fornero.
Per qualcuno è un signore, ma per la gente normale assolutamente no!
Un signore, uno statista, un capo del governo che si rispetti, non mette in ridicolo l’ex premier del suo Paese come ha voluto fare lui, sebbene l’ex premier se lo meriti completamente. Ma certe cose non si fanno in una conferenza stampa ufficiale di fine mandato.
Poi ci lamentiamo se una Merkel e un Sarkozi fanno i risolini sul premier italiano (risolini che il premier in carica ha richiamato nel suo discorso per aggiungersi anche lui allo sberleffo)?
Mai vista prima una cosa simile.
Ma per alcuni è l’essere perfettissimo di cui si dovranno seguire i punti delle sue tavole della Legge: l’Agenda Monti.
Questo signore è davvero perfetto, sì! Ma solo in un mondo di umanoidi, quale sta diventando questo mondo.
Me per un mondo di Umani è solo un Anticristo.

IL CRONISTA
La conferenza stampa dell’essere perfettissimo

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

6 risposte a La conferenza stampa dell’essere perfettissimo

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Secondo me Berlusconi si sta divertendo, vive una seconda giovinezza a fare “l’uno contro tutti”.
    Se ne strafotte della sinistra (sinistra… si fa per dire), del centro montiano e della destra inesistente. Ha ragione.

    Quasi quasi mi divente simpatico.

  2. Gert dal Pozzo scrive:

    p.s.: un saluto ed un augurio di buon Natale al Cronista ed a tutti i frequentatori di questo blog… pardon, di questa rivista politico-culturale.

  3. IL CRONISTA scrive:

    Ma ne uscirà con le ossa rotte. Perlomeno si accorgerà di avere le ossa rotte già da tempo, da quando ha tradito il popolo che gli aveva dato fiducia.
    Per quanto riguarda gli auguri di Buon Natale, questa rivista politico-culturale, per bocca del suo Direttore;-) ringrazia e contraccambia di cuore, a te e a tutti quelli che, bontà loro, ci leggono 🙂

  4. Nauseato. scrive:

    Conferenza stampa tutta sulla difensiva; come mai? Coscienza sporca?
    Andate, come ho fatto io, a votare il referendum per abrogare la controriforma Fornero in tema di pensioni.

  5. Nauseato. scrive:

    Volevo dire: firmare, non votare il referendum.

  6. Nauseato. scrive:

    Comunque: sacrifici per entrare in euro, sacrifici per restarci – ricordate i prezzi raddoppiati il giorno dopo? – sacrifici per non esserne cacciati(quando mai, non conviene a Francia e Germania)e, probabilmente, sacrifici quando saremo costretti ad uscirne per non morire in povertà completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*