Confusione in Europa

europa1
Approfittando del periodo festivo ho interrotto la pubblicazione dei miei post quotidiani per qualche giorno. Un po’ anche per disintossicarmi. Ma non mi sono disintossicato in quanto ho continuato a seguire i fatti che si sono susseguiti giornalmente.
E’ di queste ore che i vertici dell’Eu fanno trapelare la notizia che forse si sono accorti di avere esagerato con la politica del rigore sui cittadini rischiando di essere troppo invisi ai loro occhi, quindi starebbero pensando a un salario minimo garantito per ricompensarli dai sacrifici imposti.
Sacrifici che un qualunque deficiente capisce che non possono portare nessuno sviluppo, ma, al contrario, solo recessione e povertà. Un solo deficiente non l’ha capito: l’esimio prof. Monti.
Esimio che si vanta di aver salvato l’Italia e l’Europa intera e che pretende di fare votare la sua lista appoggiata da Fini e Casini capendo che solo loro, infatti, e un certo Bersani, possono aver apprezzato il suo lavoro al governo
Esimio che adesso promette di abbassare le tasse mentre una settimana prima diceva che se si togliesse l’Imu (come promesso da Berlusconi) l’anno dopo si sarebbe dovuto riapplicarla e anche doppia.
Esimio che smessa la pelliccia di agnello finto da tecnico è rimasto con la sua nuda pelle di lupo mannaro. Becero quanto e più dei politici nostrani.
Abbiamo visto un Berlusconi rivoluzionario che ci spiega del complotto che c’è stato per farlo dimettere. Complotto che in molti siamo convinti che ci sia stato, iniziato dalla sinistra che per propaganda lo ha sempre sbeffeggiato e demonizzato contagiando naturalmente i giornalisti stranieri in Italia e di conseguenza tutti i giornalisti del mondo. Ma siamo anche convinti che lui stesso ci abbia messo molto del suo per prestare il fianco ai risolini nei consessi internazionali.
Abbiamo visto un Bersani andare in Europa per rassicurarla sull’Agenda Monti (a proposito, il Trota voleva regalarla al padre ma non la trova in nessun negozio), mentre si alleava con Vendola che invece ne dice peste e corna.
Che dire, stiamo assistendo al più brutto dei teatrini politici che ci sia mai capitato di assistere.
Un solo segno, piccolo, di speranza: Il M5S restituisce parte degli stipendi ricevuti dai suoi eletti in Sicilia.
Piccoli segni crescono?

IL CRONISTA
Confusione in Europa

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

6 risposte a Confusione in Europa

  1. Maria GRAZIA scrive:

    CIAO,a mio avviso l’Europa è in confusione totale fin da quando è nata come Comunità Europea…Se avessero pensato a cosa andavano incontro a unirla ,e che padrona d’Europa dovesse essere la Germania,nazisti si nasce e si rimane

  2. IL CRONISTA scrive:

    Pare che si stiano accorgendo che l’euro non ha migliorato situazione europra, ma anzi la stia distruggendo

  3. Carmen scrive:

    In Europa si accorgono solo ora che la gente senza soldi non solo non vive più ma non può spendere e quindi meno soldi anche alle entrate delle Stato? e con la conseguente ricrescita di che? della miseria? Tutti intelligentoni questi plurilaureati eh? Ora dicono che i mercati stranieri sono preoccupati del fatto che non si sa che strategia finanziaria userà il prossimo il governo . A me la sola cosa che urge e preoccupa è che ci togliamo dai piedi Monti, Fornero e tutta la cricca daccordo con lui. Peggio di com’è ora credo non si possa.

  4. Mario scrive:

    purtroppo SI PUO’, fate passare l’elezioni farsa, la GRECIA è il nostro futuro. vedo nuvole molto fosche all’ orizzonte.

  5. IL CRONISTA scrive:

    Ciao Carmen, non basta togliere dsai piedila cricca attuale del governo, ma anche chi vulo prenderne il posto per portare avanti l’opera e tenersi i privilegi

  6. IL CRONISTA scrive:

    Ciao Mario, benvenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*