Prove di ammissione d’inciucio

inciuciomontibersani
Che l’inciucio tra le liste Monti e il Pd c’è e ci sarà non c’è mai stato nessun dubbio. Gli unici a mostrare dubbi finora sono stati soltanto i diretti interessati, ma soltanto per confondere gli elettori e acchiappare più voti possibili da una parte e dall’altra e anche e forse soprattutto per avere più poltrone ai posti di comando sia l’uno schieramento che l’altro.
I finti dubbi dei protagonisti pare si stiano sciogliendo con dichiarazioni reciproche varie di: non belligeranza tra i due gruppi, possibili accordi futuri etc.
Tutto questo per non lasciare in mano l’Italia al centro destra ormai diventato “populista” (?), ufficialmente. In verità oltre a quella motivazione c’è anche quella originale: non permettere al M5S di avere eccessiva voce in capitolo in parlamento.
A questo punto, semplificando, sembrerebbero esserci due veri schieramenti in campo: Pd, Liste Monti da una parte e – checché ne possano dire e pensare gli antagonisti – Pdl, M5S, Riv. Civ. dall’altra, che in realtà sono, questi sì, davvero, come il diavolo e l’acquasanta, ognuno tra loro. Ma sono pur sempre tutti contro le politiche del rigore (verso la gente comune) di Monti/Bersani.
Ma c’è il Pdl che pur facendo il populista dell’ultima ora, per convenienza, non lo è per vocazione; e c’è Riv. Civ. che pur essendo nato con intenzioni più che buone, tanto da fare la corte e danneggiare nello stesso tempo il M5S, non dà eccessivo affidamento anche lui per i suoi troppi personaggi legati a doppio filo, perlomeno in passato, col Pd.
Un inciucio in questo versante quindi non è assolutamente possibile, parrebbe.
Dovessimo rassegnarci (espressione popolare – ndr), pur avendo una forza almeno pari a quella di Monti/Bersani, all’Agenda Monti anche per i prossimi cinque anni?

IL CRONISTA
Prove di ammissione d’inciucio

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

4 risposte a Prove di ammissione d’inciucio

  1. Maria GRAZIA scrive:

    Ciao. Mi ma piadina,anche se vince le elezioni,quanto potrà durare? Da uno con quella faccia,cosa mai ci si vuole aspettare?

  2. IL CRONISTA scrive:

    Piadina con al fianco Vendola non andrà lontano, ma all’altro fianco c’è il trio Mortimer

  3. Gert dal Pozzo scrive:

    Dico che ce li terremo tutti i 5 anni.
    Forse ad un certo punto Vendola si sfilerà, ma ce la faranno anche senza SEL.
    Oppure faranno campagna acquisti.

    Scommetto un caffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*