Boldrini inconsapevole della povertà e dei suicidi

boldrini
(L’articolo si può ascoltare su YouTube).
La Boldrini, nuova presidente della camera, il giorno dopo il suicidio della coppia di anziani (marito esodato e lei con pensione minima), più il fratello di lei, gettatosi in mare per disperazione dopo aver scoperto la tragedia, si è sentita in dovere – lei marchigiana – di andare a fare una visita a Civitanova Marche.
Quanto fosse di circostanza quella visita, e non sentita, nonostante la faccia addolorata, è dimostrato dalle parole pronunciate prima davanti alla folla che la contestava dicendole che se ne poteva stare anche a casa, poi in una conferenza stampa coi giornalisti. Le parole sono le seguenti: “Non immaginavo tanta povertà”, e le potete ascoltare voi stessi in questo video su YouTube.
Questo mi fa capire, come del resto sapevo già, che la signora è stata calata da Sel e dal Pd nella poltrona da presidente della camera dei deputati direttamente dall’alto delle sue prebende derivanti dalle sue precedenti cariche alla Fao e all’Onu occupate soltanto per prestigio e non per vero interesse, perché se avendo avuto cotante cariche non sei al corrente della realtà che sta vivendo da anni l’Italia, verrebbe da chiedere, ma che cazzo hai lavorato a fare alla Fao e all’Onu, se non sai neppure in che stato versano i cittadini italiani?

Duinque aveva ragione un certo Beppe Grillo a dire che le candidature alla camera della Boldrini e al senato di Grasso erano soltanto delle foglie di fico per non cacare fuori dal bulacco con le candidature della Finocchiaro e di Schifani? Evidentemente sì! Aveva ragione lui.

Ma vi immaginate se le stesse parole di inconsapevolezza le avesse pronunciate Grillo.. o un semplice attivista del M5S cosa sarebbe successo…? Apriti cielo! L’Unità, la Repubblica, il Giornale, Libero, Rai, Mediaset.. con titoli a tutta pagina: SCANDALOOOO!!!

Invece niente! quelle parole sono state pronunciate da una persona di Sel e del Pd, allora va tutto bene.

Come va? Come va? Tutto ok! tutto ok!

IL CRONISTA
Boldrini inconsapevole della povertà

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

3 risposte a Boldrini inconsapevole della povertà e dei suicidi

  1. Carmen scrive:

    Ieri mi sono presa una parolaccia da un utente di twitter per aver espresso pressapoco il tuo stesso pensiero e, per ribadito che invece di andare in Afganistan la sig.ra Boldrini bastava che girasse la testa a destra o sinistra per vedere gente italiana morire per bieca crisi economica. Una crisi voluta ad hoc dai grandi della terra per ristabilire la schiavitù, con la complicità di tutti i partiti.Tutti.

  2. IL CRONISTA scrive:

    Nun te preoccupa’ Carmen, tanti nemici in politica, tanto onore. E parolacce te fanno cresce’, so’ come er concime:))

  3. antonino salamone scrive:

    la cosa più vomitevole di quel video è quello che risponde la Boldrini a un giornalista, con tutta l’arroganza possibile. La Boldrini fa proprio schifo!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*