Napolitano chi? Quello del Golpe?

saggi-napolitano
Scusate, io sono notoriamente un po’ ritardato e non arrivo a capire certe logiche. Per esempio non ho ancora capito, ma ho speranza che qualche illuminato del Pdl mi faccia capire, come fino all’altro ieri Napolitano fosse considerato (penso giustamente) l’autore del Golpe contro Berlusconi nel novembre 2011 – un Berlusconi che per la verità aveva solo bisogno della spinta di un semplice soffio per cadere – e da ieri invece è considerato dallo stesso Pdl, che è andato da lui con il cappello in mano con Bersani e Monti (altro coautore del Golpe insieme alla Merkel), il salvatore della patria, una persona di buon senso, un grande, etc.

Sempre a causa del mio più che evidente, a questo punto, ritardo mentale continuo a non capire come Napolitano, ottantasettenne, invece di viversi gli inevitabilmente ultimi anni della sua vita godendoseli insieme alla moglie e ai nipoti (come bonariamente consigliatogli da Roberta Lombardi capo gruppo dei deputati del M5S), sia stato disposto a rimettersi in gioco rimangiandosi la parola data che nessuno sarebbe riuscito a convincerlo a ricandidarsi alla presidenza della repubblica, e abbia invece accettato, come se non aspettasse altro, l’invito poi regolarmente rivoltogli.

Osannato da tutti i politicanti italiani come un Grande, e non solo da loro ma anche da quelli di tutto il mondo.

Bene! Io, sarà sempre per via del mio ritardo mentale che non mi permette di capire le cose così facilmente come fanno gli altri, avrei considerato Grande un Napolitano che all’invito di Bersani, Berlusconi, Monti, li avesse mandati affanculo x tre e li avesse consigliati di accordarsi tutti e quattro (compreso Grillo) sul nome dello stimato in Italia e nel mondo Rodotà che, pur essendo stato anche presidente del Partito Democratico della sinistra, appare con ogni evidenza fuori dai giochi politici e dalle relative fazioni.

Ma forse era troppo, infatti si rischiava di mettere d’accordo tutti i cittadini, invece dei politici.

IL CRONISTA
Napolitano chi? Quello del Golpe?

Intervieni  anche su Diretta IL CRONISTA (in contemporanea Twitter)

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

2 risposte a Napolitano chi? Quello del Golpe?

  1. Massimo scrive:

    “stimato in Italia e nel mondo Rodotà”: evidentemente non così tanto … 🙂

  2. IL CRONISTA scrive:

    Evidentemente, Massimo. Ma mi aspettavo che rispondessi più alla prima questione del mio post 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*