Il ri-presidente ammonisce contro rischio eversione

napolitano-regiorgio
(L’articolo si può ascoltare su YouTube).
Oggi sentiamo il ri-presidente Napolitano, insieme ai sostenitori del “suo governo”, ammonire contro l’atmosfera di violenza, anche verbale, che si respira, evocando gli anni del terrorismo, in quanto potrebbero sfociare in un’eversione.
Il fatto è che mentre nel periodo del terrorismo violento degli anni di piombo erano gli estremisti delle parti politiche che si scontravano, in particolare, e con più efficienza, la parte politica di sx con le sue famigerate Brigate Rosse (mai riconosciute ufficialmente dalla sinistra stessa perché non sarebbe stato opportuno visto che mal si confacevano con la sedicente superiorità morale), oggi non sono più gli estremisti delle parti avverse a scontrarsi perchè la gente ha dovuto mettere da parte le appartenenze politiche ideologicizzate in attesa di tempi migliori.
Quindi non rimane che constatare che il ri-presidente il monito lo lancia ai cittadini bistrattati che non hanno votato o che hanno votato contro la partitocrazia, perchè è evidente che il pericolo che lui vede non può essere rappresentato da chi i partiti della partitocrazia, invece, li vota.
In poche parole: “Cittadini! Non solo dovete accettare gli inciuci, ma oltre che obbedire e tacere, possibilmente dovete agevolare l’azione del governo delle caste, mettendovi il più possibile a 90° gradi!”

IL CRONISTA
Il ri-presidente ammonisce contro rischio eversione

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*