Abolire voto segreto ad personam per Berlusconi?

martire-berlusconi3Si sono, ci siamo, tanto lamentati per le leggi ad personam di Berlusconi, aggiungo, per onor del vero, più o meno giustamente considerato che in effetti ci sono alcuni magistrati che hanno costruito le loro carriere anche ventennali facendo le pulci al leader del sedicente centro-destra, purtroppo l’unico che a questo momento abbiamo in Italia. Pare strano che ci si voglia comportare nella stessa maniera che è stata così criticata facendo, adesso, la stessa cosa con una legge contra personam sempre nei confronti della stessa “Personam”.

Capisco chi vuole il voto palese per decidere della decadenza da senatore di Berlusconi. Certo! Sarebbe molto giusto capire chi al di là delle dichiarazioni ufficiali, dovute per partito preso, poi votasse il contrario. Così come sarebbe giusto che gli onorevoli e i senatori non avessero modo di sfuggire alle proprie responsabilità e metterci la faccia senza nascondersi. Ma questo vale sempre, non solo perché in ballo c’è una decisione sul leader chiacchierato del sedicente centro-destra. O no?

Allora, mi dispiace per chi ancora pensasse che questo blog sia di parte, ovvero, prima da una parte (per B.), poi dall’altra parte (contro B.). Questo blog è sempre stato dalla parte dei lavoratori e dei cittadini senza casta, tutti. E riesce ad essere libero, sempre. Per questo dico che chi vuole cambiare le regole (M5S ed altri) perché in gioco c’è una decisione su Berlusconi fa una cosa barbara. E’ lo stesso gioco sporco che si è rimproverato a lui con tanta energia. A prescindere da quale parte venga la proposta. Venisse anche dal Patreterno in tutte le sue tre entità.

E poi, un po’ di furbizia… ne fareste un martire pronto a vincere prossime elezioni col suo esercito di pidiellini terminali.. No???

IL CRONISTA

Abolire voto segreto ad personam per Berlusconi?

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

2 risposte a Abolire voto segreto ad personam per Berlusconi?

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    In linea di principio sono d’accordo con te: le regole devono valere per tutti, a maggior ragione devono essere rispettate dai partiti che con la storia che “quello si fa le leggi ad personam” ci campano e si costruiscono le campagne elettorali.

    Già… le regole! Ma quali regole? Ci sono le regole per il Popolo e le regole per la Casta. Sono regole differenti e proprio questa differenza é l’origine della guerra di oppressione che la Casta ci ha dichiarato. Solo che é una lotta impari: noi non abbiamo armi (diciamola tutta: il voto non serve a un cazzo). L’unica speranza che abbiamo è che PD e PDL la smettano di inciuciare alle nostre spalle, litighino veramente e comincino ad indebolirsi a vicenda fino al punto di annichilirsi. Per mantenere viva questa speranza devono esplodere le loro contraddizioni.

    Per questo motivo spero in un voto palese. Berlusconi é già definitivamente sputtanato in ogni caso (era ora!) Per uno sputtanamento definitivo del PD bisogna sperare nell’impossibile: che i 101 traditori escano allo scoperto e votino a favore del salvataggio. A quel punto il PD è finito. (Se votano per il salvataggio a scrutinio segreto poi danno la colpa ai 5stelle).

    Lo so che è un sogno, lasciami sognare.

    p.s.: in guerra l’ unica regola è “mors tua vita mea”.

  2. IL CRONISTA scrive:

    Lo hanno fatto, Gert, di indebolirsi a vicenda, pur inciuciando. Infatti nelle ultime politiche hanno perso tutt’e due 10 milioni di elettori. Se poi gli Italiani oltre ad avere la memoria corta a proposito dei Batman e soci e delle Minetti e socie, sono anche dei fessacchiotti, può darsi che alle prossime, invece li rivotino. Ma ci credo pochissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*