Sul populismo e su quelli che… non vogliono capire… Oh yeah!

populismo-definizione

E’ proprio vero che, come si dice: il mondo è bello perché è avariato… Classico esempio ne è, per esempio, questa pagina (in copertina) con la spiegazione dotta del concetto di populismo. Complimenti a chi l’ha postata su Twitter! CLAP CLAP CLAP!!! Quello che non hanno capito però, questi dotti ed interessati informatori che postano queste pagine, è che noi conosciamo benissimo il significato del concetto “Populismo”, e usiamo la parola “Populismo” soltanto in risposta a chi ci accusa di essere populisti, perché detta da coloro che mistificano la situazione –  a tal punto da voler far credere che i problemi della società sono così grandi che possano risolverli solo loro, continuando a sbafare e a rubare sulle spalle dei lavoratori e dei pensionati – ormai sia un complimento.

Ma chi non ha orecchie per intendere, continui a non intendere e… a tifare per la Casta, tanto #VinciamoNoi.

IL CRONISTA

Sul populismo e su quelli che… non vogliono capire… Oh yeah!

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

2 risposte a Sul populismo e su quelli che… non vogliono capire… Oh yeah!

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Concettualmente il populismo si ha quando qualcuno sale su una cassetta di verdura (o va in televisione) ed esprime concetti suoi dicendo di parlare in nome del popolo.

    Tutti ci ricordiamo di quando ai tempi di mani pulite i politici continuavano a dire “basta, la gente non ne può più della magistratura forcaiola che decapita i partiti…”.
    Naturalmente non era vero, la gente in realtà voleva una sana e radicale pulizia, però il messaggio trasmesso sembrava di origine popolare. Quello era ed è il populismo.

    In questa ottica, oggettiva, nessuno si salva. Tutte le volte che si sente qualcuno dire “la gente… gli italiani… il popolo… vuole/chiede questo o quell’altro”, quel qualcuno fa del populismo.

    Su una cosa mi viene da riflettere: giri per strada e senti la gente che considera l’Italia diventato ormai un paese di merda.
    Però non senti nessun politico dire cose tipo: “andiamocene tutti affanculo, è il popolo che lo vuole!”

  2. IL CRONISTA scrive:

    Tutto vero, Gert, ma tra un Grillo che dice il popolo vuole questo è un Letta e soci che dice L’UE vuole questo, voto M5S

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*