M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

Viva il parroco

W il parroco

(Il post si può ascoltare su YouTube)

M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

… Quindi non c’è scelta. Anche stavolta non ho nessun dubbio per chi votare, ci mancherebbe altro. E per chi se non per il Movimento 5 stelle? Anche così arraffazzonato com’è? Anche se Grillo ha, volutamente, poco savoir-faire perché, ha ragione lui, certa gente ci vive col savoir-faire che tradotto nella loro lingua politichese non significa altro che metterla in quel posto al popolo con la vaselina, per dirla in modo comprensibile. Per chi se no? Anche se c’è un personaggio come Casaleggio che ha solo il torto di non essere un Berlusconi o una Carfagna e quindi non riesce a conquistarsi le simpatie e la stima di molta gente?

In compenso c’è “la ggente” ci siamo noi, ci sono i nostri rappresentanti, i vari, Di Battista, Di Maio, Taverna, Fico, Tofalo, Sorial, Giarrusso e altri, numerosi, bravi, convinti cittadini che lavorano per noi, per la Polis. Cittadini che pur nella loro purezza di principi non si lasciano mettere sotto dai professionisti del tutto (ovvero del nulla assoluto della più completa vacuità) degli altri partiti, neppure a casa di questi ultimi, i talkshow dei vari Vespa, Formigli, lacchè della Casta che li ingrassa.

In compenso ci siamo noi che ce ne facciamo un baffo degli editoriali e dei tweet velenosi dei “professionisti” dell’informazione, gli Zucconi, i Lerner, i Mauro, le Gruber… che difendono con le unghie, coi denti, col veleno, i loro salari da nababbi per il lavoro sporco che fanno.

Quindi ribadisco, il Movimento 5 Stelle è un movimento imperfetto, senza dubbio, e non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali, ne consegue che non c’è scelta, perché la scelta è obbligata. … Anche se ciò non m’impedisce di dissociarmi da tutti i caciaroni, casinisti, assatanati, invasati, devoti, fanatici, che vivono l’appartenenza (fino a quando?) al M5S, sui social-network, con un’eccessiva allegoria alla “W il parroco!”.

Sempre lucido!

IL CRONISTA

P.S.

Qui un video con dichiarazioni di alcuni personaggi e giornalisti liberi che, al contrario dei giornalisti prezzolati, esprimono la loro libera opinione sul M5S.

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

3 risposte a M5S non sarà panacea di tutti i mali, ma partitocrazia è tutti i mali

  1. Gert dal Pozzo scrive:

    Giusto, liberiamoci dei partiti e dei loro giornalisti lacchè.

    O.T.: un’altra categoria di cui dovremmo liberarci sono quei gondoni dei pensionati che oltre a non fare un tubo dalla mattina alla sera tutte le volte che c’è un ponte se lo fanno… magari sulla Costa Azzurra… tanto c’è chi lavora al loro posto!

  2. IL CRONISTA scrive:

    Dici quelli che si sono fatti un mazzo così per 45 anni (trovandosene poi 36 all’Inps)lavorando fin da ragazzi e facendo le scuole serali mentre gli altri facevano gli studenti figli di papà a tempo pieno,che poi si sono ritrovati fuori dal lavoro a calci in culo che adesso si ritrovano una miseria di pensione che non sarà neppure aumentata di quegli 80€ perché non percepiscono una busta paga quindi non gli si può abbassare il cuneo fiscale mentre pur sempre non avendo la busta paga il cuneo fiscale gli si può aumentare tranquillamente come è successo a me da gennaio di quest’anno?;))

  3. Gert dal Pozzo scrive:

    Vabbè dai, mi hai convinto… quelli teniamoli.
    Anche perchè ci servono: devono pagare le tasse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*