Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l’unico da votare

grillo-vespa

(Il post si può ascoltare su YouTube).

E’ difficile che io mi entusiasmi a comando, anzi, impossibile. Non mi entusiasmo neppure se  in uno spettacolo, un comizio, qualsiasi cosa, il gruppo con cui sto al contrario si entusiasma e si strappa i capelli, se quello a cui sto assistendo non mi convince personalmente.

E’ successo così anche ieri sera con la partecipazione di Beppe Grillo al programma di Bruno Vespa, Porta a porta, non mi ha entusiasmato. Del resto non mi aspettavo il contrario. L’avevo già visto in qualche comizio, ricalca il suo solito cliché, che è sempre quello. Cliché che poco si sposa con un’intervista, soprattutto se questa è condotta da uno a cui le cose stanno bene, molto bene, così come stanno e s’improvvisa – per quell’occasione, e solo per quella – giornalista incalzante, d’assalto.

Ma non voterò ancora M5S perché desidero un uomo dei miracoli che sia ottimo in ogni occasione, no, non desidero l’uomo dei miracoli, quegli uomini ce li propone periodicamente il Partito Democratico uno via l’altro. Voterò ancora il M5S al di là e oltre il suo pur meritevole fondatore, voterò l’idea di pulizia del Movimento, voterò per una nuova società, per una società che voglio io. Una società che abbia al centro dell’interesse il cittadino. Il contrario della società esistente che ha al centro del suo interesse i parassiti del cittadino.

IL CRONISTA

Grillo da Vespa non mi ha entusiasmato, ma M5S rimane l’unico da votare

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*