Caso Yara – Bossetti, ma l’esame del sangue al padre di Bossetti?

bossetti

(Video Youtube)

Chiedo a chi legge che mi si faccia notare dove sbaglio:

Ormai sono anni che sentiamo parlare del caso della piccola Yara e ultimamente sentiamo parlare, da mesi, anche del suo presunto assassino, il Bossetti. Presunto assassino che sarebbe scaturito da una rocambolesca indagine che lo avrebbe identificato tramite il dna trovato sul corpo della ragazzina, che mi sfugge come sia stato attribuito al Guerinoni. Ma siccome Guerinoni era morto, allora doveva appartenere a un figlio, e nel caso non ne avesse avuti ufficialmente, doveva appartenere comunque a un suo figlio che nessuno sapeva avesse avuto. Ok! Ammettiamo che questa metodologia usata, sia pur fantascientifica, sia valida.

Ma dico, è mai possibile che non sia stato fatto l’esame del sangue all’uomo che la mamma di Bossetti assicura che sia il vero padre, cioè suo marito? L’uomo che l’ha cresciuto tutta la vita convinto di essere il padre? E se è stato fatto questo esame il risultato qual è? Perché i casi sono due: o il sangue corrisponde a quello del Bossetti e allora la procura ha preso una grossa cantonata e non vuole ammetterlo, o il sangue non corrisponde, il che, allora, vorrebbe davvero dire che il Bossetti è l’assassino al 90%.

Ditemi dove sbaglio il ragionamento.

————–

Caso Yara – Bossetti, ma l’esame del sangue al padre (vero o presunto) di Bossetti?

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

3 risposte a Caso Yara – Bossetti, ma l’esame del sangue al padre di Bossetti?

  1. Massimo scrive:

    Nel primo caso ha sicuramente ragione. Ma se il padre putativo di Bossetti non fosse il suo padre biologico, non per questo Bossetti è colpevole. Sai quanti figli putativi ci sono in Italia ! E se quel ferroviere morto era così … attivo, quanti altri figli naturali potrebbe aver seminato ?

  2. IL CRONISTA scrive:

    Sono completamente d’accordo con te, Massimo. Infatti ho scritto che sarebbe colpevole al 90% (e anche meno), perché faccio le tue stesse considerazioni

  3. Martina Colaminucci scrive:

    Ezio Denti – L’investigatore criminologo più costoso d’Italia.
    Ma se un’ora di consulenza con il Dott. Denti è accertato che costa da 800 a 1200 euro, come può Giuseppe Massimo Bossetti permettersi un professionista di tale notorietà? Premesso che non si può mettere in dubbio la bravura e professionalità dell’investigatore già noto in diversi casi della cronaca nera italiana, ma se ha costi così esorbitanti, potrà mai Massimo Bossetti, la moglie Marita e lo studio legale permetterselo? Secondo me…tra non molto vedremmo Denti…rimettere l’incarico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*