Santoro, Travaglio, talk-show e devastazione

grillo-travaglio

(Ascolta post su Youtube)

Mio commento sul Fatto Quotidiano all’articolo di Marco Travaglio “Tv: molto show, poco talk”:

Nei talk-show i conduttori fanno dire ai politici qualsiasi cosa, anche se fa a pugni con la realtà, con la giustificazione del “confronto”. Fatto è che nel mondo politico e televisivo vince il più bravo a fare la faccia seria mentre dice delle grandi cazzate. Una vecchia volpe come Burlando allenata a prendere per il sedere gli elettori, e un angioletto del fango antigrillino a prescindere, perché preferisce continuare a vivere in un Paese a livelli di Ghana e Burundi – mentre si fa le pippe su Twitter e Facebook – piuttosto che vivere in un Paese serio, aiutati dal conduttore, riescono a far passare indenni dallo studio di un Servizio Pubblico anche i barbari amministratori di una città (Genova) che amministrano da sempre. E riescono (o perlomeno ci tentano) con la complicità del conduttore a far credere che la colpa della devastazione fisica e culturale dell’Italia sia di chi invece li combatte che, fino a prova contraria, non ha mai governato; in quanto quando ha preso più voti per tentare di non farli più governare (M5S), gli si è opposta la coalizione dei partiti più rappresentativi del magnamagna e della devastazione nazionale. Lasciamo perdere che invece molti pretendevano che il M5S, dopo le elezioni politiche partecipasse, insieme ai devastatori, al governo del Paese; sarebbe un altro discorso.

Quindi, a fronte di ciò: grazie Santoro!
———————-
Santoro, Travaglio, talk-show e devastazione

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*