Il fallimento dell’Europa dell’euro

Il Cronista Mannaro

Il Cronista Mannaro

Il fallimento dell’Europa dell’euro

L’Europa dell’euro – con la gestione della questione Grecia, con la questione dell’immigrazione, col pessimo risultato economico che ha avuto nelle famiglie dei lavoratori – è fallita. L’operazione non è riuscita, e a pagarne le conseguenze siamo soltanto noi cittadini delle fasce meno abbienti, quelli che viviamo da sempre di stipendi e pensioni medio bassi. Perché gli altri, quelli che vivono di altro, amministrando i nostri diritti e i nostri poveri beni risultato di una vita di lavoro, continuano a speculare, appunto, sui nostri diritti, i nostri stipendi, pensioni, mangiandoseli in prebende da favola, palazzi da favola a Bruxelles a Strasburgo, viaggi in aereo su e giù per l’Europa e per il mondo, traslochi di treni di carte da un parlamento all’altro, di parlamentari da un parlamento all’altro, di Quirinali, Elisei, di Viminali, di spostamenti in elicottero per fare 200 km, di spostamenti in voli di stato per questioni personali; per le varie Mogherini che non servono a un cazzo, per le varie Boldrini che scroccano voli di stato per loro visite non richieste, per le varie Serracchiani che prendono un volo di stato per andare a Ballarò, per i loro intrallazzi a tutti i livelli (dal livello nazionale e internazionale a livello municipale)…
Per poi avere la scusa pronta: “Se l’Ue fallisce è colpa della Grecia… e un po’ anche dell’Italia” alla quale sono stati inflitti sacrifici insopportabili per un popolo di bravi artigiani che se fossero stati lasciati in pace si sarebbero arrangiati molto, ma molto meglio di quanto abbia fatto l’Europa”. Della Grecia culla della democrazia, democrazia che purtroppo è cresciuta male, in mano ai barbari in giacca e cravatta, che interpretano le leggi sempre a loro favore e mai dei cittadini ai quali tolgono in continuazione quei poveri diritti acquisiti in secoli di battaglie per la dignità.
Un’Europa per la quale quello che conta non è il bene comune, ma il bene di pochi, e tutto il resto sono numeri da accontentare con delle promesse in tempo elettorale. Un’Europa nella quale un Sarkozy parte per la guerra contro Gheddafi – facendolo macellare da gruppi di scalmanati – senza il preventivo accordo dell’Onu, e seguita, nonostante alcune resistenze, dai partners, con ultimo l’Italia sempre pronta a salire sul carro del – statisticamente -vincitore, tradendo anche gli amici. La stessa Francia che se ne sbatte altamente dei profughi che la sua guerra ha provocato e dice chiaramente e a muso duro che quelli, i profughi che scappano dalla situazione da loro non voluta, non riguardano la Francia stessa, bensì riguarda esclusivamente il Paese nel quale sbarcano dopo essere stati decimati nella loro terra e nel mare Mediterraneo.
E’ questa l’Europa dell’Euro? Se è questa è un continente fallito. A ridatece i sordi che ci avete arrubbato con l’euro e andate a gestire pollai. Perché questo siete, al massimo, tutti: allevatori di galline.

Gaetano Rizza (Autore del libro NATO NEGLI ANNI CINQUANTA)



Leggi il libro di Gaetano Rizza: NATO NEGLI ANNI CINQUANTA

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Trailer libro Nato negli anni Cinquanta

scegli-carrello

Il romanzo Nato negli anni Cinquanta  di Gaetano Rizza è in vendita qui: laFeltrinelli,  Amazon.it LibreriaUniversitaria, Mondadori StoreIbs.it, HOEPLI.it e in tutte le librerie online. Il libro potrà essere ordinato anche presso migliaia di librerie fisiche in tutta Italia e le librerie stesse potranno tenerlo in libreria ordinandolo a Youcanprint o a Fastbook.

Vedi il trailer qui

Il libro FILAMENTI E CAMPI di Gaetano Rizza si può acquistare sia presso il circuito Ibs e IBS (formato tascabile), che presso AMAZON (Prime).

Anche in formato eBook Kindle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*