La realtà è che un euro vale mille lire


lire.euroLa realtà è che un euro vale mille lire

… e ci hanno fottuto dimezzandoci stipendi e pensioni. Prima dell’avvento dell’euro percepivamo stipendi e pensioni di, facendo cifre tonde, 2 milioni di lire, poi hanno fatto il gioco delle tre carte… guarda qui, guarda là.. e oplà i due milioni sono diventati 1.000 euro dicendoci che valevano quanto i due milioni di prima e quindi non era cambiato niente. Invece no! Un euro non è mai valso 2.000 lire. Tanto è vero che i beni di consumo e i beni immobili hanno mantenuto il valore che avevano prima. Solo che adesso le lire si chiamano euro.
Se per un auto media ti ci volevano 15 milioni, ora ti occorrono 15 mila euro. Se per un’abitazione ti ci volevano 150 milioni, ora ti occorrono 150 mila euro. E per acquistarti un auto ti bastavano sette stipendi e mezzo, ora te ne occorrono quindici, di stipendi. Stessa proporzione vale per la casa e per tutto il resto.
Contro questo ragionamento non c’è nessun Prodi, Monti, Letta, Renzi, o fior di economista che tenga.
Insomma ci hanno fottuto bellamente e la gente se ne sta a pecoroni.
Ci vuole così poco a capire: due più due fa sempre quattro, geni della politica.

P.S

Come chi legge IL CRONISTA MANNARO sa bene, dico questa cosa da anni, ma a quanto pare non sono l’unico che la vede così semplicemente, infatti cercando l’immagine da mettere in evidenza in questo post l’ho trovata in quest’altro blog (dal quale la prendo in prestito) che, evidentemente, la pensa più o meno come me. Certo potreste dirmi che ho scoperto l’America, certo! Ma allora perché ve ne state a pecoroni?

Gaetano Rizza
autore del romanzo Nato negli anni Cinquanta

Scegli carrello e il formato (cartaceo o ebook):

Oppure anche nei seguenti store online:
laFeltrinelli
LibreriaUniversitaria
Amazon.it
CreateSpace
Mondadori Store
Ibs.it
HOEPLI.it
Bookrepublic
e in tutte le librerie online, sia nel formato cartaceo che nel formato ebook.

Il libro parla di una vita vissuta tra vicende e vicissitudini dagli anni Cinquanta ad oggi. Inoltre parla dell’incontro dell’Autore con Roberto Vecchioni, dell’incontro con Dori Ghezzi per il patrocinio della Fondazione De André su alcuni concerti tributo organizzati e interpretati dal protagonista del libro, dei concerti stessi, di viaggi in moto in solitaria, di emozioni a 360°.

Vedi il trailer qui

Gaetano Rizza – Facebook
Gaetano Rizza – Libri, Narrativa, Musica, Suggestioni
Gaetano Rizza – Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*